femto lasik zero rischi tanti vantaggi 2

I difetti visivi possono, alla lunga, diventare un vero e proprio problema. Indipendentemente dalla loro gravità, è spesso la loro combinazione ed il loro protrarsi nel tempo senza possibilità di miglioramento che diviene un peso per chi ne soffre. Senza contare il disagio di dover tenere sempre con sé uno o più paia di occhiali. Oggi la medicina oftalmica offre un intervento per la correzione dei difetti refrattivi privo di rischi e molto vantaggioso per chi lo sceglie. 

Intervento di correzione dei difetti visivi Femto-Lasik: due tecnologie per un grande risultato

L’intervento denominato Femto-Lasik è una procedura d’avanguardia che prevede l’uso di due laser, un laser ad impulsi chiamato femtosecondi ed un laser ad eccimeri. E’ la straordinaria combinazione di queste due tecnologie che consente all’oculista di effettuare in pochi minuti un intervento chirurgico ad altissima precisione senza dover ricorrere a bisturi o lame di alcun genere e senza dover bendare o suturare il paziente, che anzi è libero di tornare subito a casa.

Femto-Lasik, una procedura di breve durata e molto vantaggiosa

La procedura, che prende il nome di Femto-Lasik, ha una durata di poco meno di mezz’ora, e viene eseguita in regime ambulatoriale previa instillazione di alcune gocce di collirio anestetico. I vantaggi per il paziente sono:

  • la breve durata
  • la possibilità di tornare a casa dopo l’intervento
  • l’assenza di punti di sutura o bendaggi
  • l’assenza di dolore
  • la possibilità di liberarsi degli occhiali una volta per tutte
  • l’elevata precisione dell’intervento, grazie ad una serie di tecnologie che lo rendono programmabile e personalizzabile in maniera millimetrica

Il Femto-Lasik è un intervento per la correzione dei difetti refrattivi molto sicuro

Per quanto riguarda i rischi, il Femto-Lasik è un intervento che riduce i rischi al minimo e pertanto è da considerarsi molto sicuro. Ecco i motivi:

  • in nessun momento, nel corso dell’intervento, vengono usate lame, strumenti taglienti o meccanici, ma solamente laser: questo riduce il rischio di infezioni o traumi postoperatori
  • rischio di complicanze intraoperatorie minimo, dovuto all’uso di tecnologie come l’eye tracker, che interrompe la procedura ove necessario
  • l’uso del laser a femtosecondi consente di spostare e ricollocare il lembo di cornea con estrema precisione: nessun rischio di dislocazione del lembo a conclusione dell’intervento

Vuoi conoscere più da vicino il Femto-Lasik?

Se sei incuriosito dal Femto-Lasik, vuoi conoscerlo più da vicino e vuoi capire se potrebbe fare al caso tuo oppure no, prenota oggi stesso una visita oculistica specialistica presso una delle nostre cliniche Neovision. FREEDOM è la visita oculistica specialistica pensata per chi ha voglia di fare il primo passo per liberarsi dagli occhiali. Incontrerai medici specialisti con una grande competenza nel campo specifico della chirurgia oftalmica, che ti spiegheranno nel dettaglio in cosa consiste l’intervento e valuteranno assieme a te la tua idoneità ad esso.

Chiamaci allo 02 3031 7600 dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00.

Visita Freedom la visita per la refrattiva

Non vi è nulla di più bello, per chi porta lenti a contatto od occhiali, di sognare di poterne fare a meno, e di tornare a vedere bene “come prima”. Ecco perché Neovision ha messo a punto FREEDOM, la visita specialistica pensata per chi vuole sottoporsi alla chirurgia refrattiva. 

Occhiali e lenti a contatto rappresentano una soluzione temporanea a tutti i difetti visivi

Quando si soffre di miopia, astigmatismo o ipermetropia, il difetto consiste in un’errata messa a fuoco delle immagini sulla retina. Se la messa a fuoco non avviene correttamente, la capacità visiva è compromessa e si avranno i cosiddetti difetti refrattivi. A seconda del tipo di “errore” avremo dunque miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia, che non è un vero e proprio difetto visivo, ma un difetto di accomodazione connesso all’avanzare dell’età causato dal graduale irrigidimento del cristallino.

I difetti visivi hanno sintomi differenti: se il soggetto miope vede male da lontano, l’ipermetrope vede male sia da lontano che da vicino, e l’astigmatico vede invece i contorni degli oggetti poco definiti. Il presbite, infine, vede male da vicino, e tende ad allontanare gli oggetti per metterli a fuoco. In tutti questi casi, la soluzione temporanea consiste nell’uso di lenti a contatto o di occhiali.

Visita FREEDOM: il primo passo per la soluzione dei difetti refrattivi

Quando il difetto refrattivo si è assestato ed è stabile nel tempo, può essere corretto, così da eliminare con esso anche l’uso di occhiali o lenti a contatto. A questo scopo, in Neovision abbiamo messo a punto la Visita FREEDOM, la visita oculistica specialistica pensata per valutare e confermare l’idoneità all’intervento laser per la correzione dei difetti visivi oppure alla chirurgia intraoculare.

Gli esami sono numerosi, ed includono quelli già presenti nelle nostre visite UNICA e PRIMA, oltre ad una serie di altri test il cui obiettivo è non solo quello di controllare lo stato di salute degli occhi e dell’apparato visivo, ma anche quello di stabilire l’idoneità del paziente agli interventi sopra citati. Parliamo di interventi – al plurale – perché sarà l’oculista a stabilire di caso in caso quale sia il miglior tipo di chirurgia – se la refrattiva, intraoculare o entrambe – per risolvere i problemi visivi del paziente.

Prima della tua visita FREEDOM

Non dimenticare di portare con te tutta la documentazione relativa alle visite oculistiche effettuate in precedenza, oltre alla lista di eventuali farmaci che assumi.

Se invece non hai ancora prenotato

Se non hai ancora prenotato la tua visita FREEDOM, chiamaci subito allo 02 3031 7600 dal lunedì al venerdì. Saremo lieti di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno. Ti aspettiamo!

 

Video Consulenza Gratuita - Neovision Cliniche Oculistiche

Scopri la consulenza gratuita: senza muoverti da casa tua

Stai pensando ad un intervento, ma hai ancora dubbi o domande? Prenota una Consulenza Gratuita, anche senza muoverti da casa tua, in totale sicurezza. Prenota ora!

Intervento di Cataratta - Cosa fare e non fare dopo l'Intervento di cataratta - Finanziamento al 100% - Neovision Cliniche Oculistiche

femtosecondi-vantaggi-obiettivi-2

E’ ormai fuori dubbio che la tecnica da preferire in fatto di chirurgia refrattiva sia la FemtoLASIK. Questa rivoluzionaria ed innovativa tecnica, grazie al laser a femtosecondi, ha reso obsolete tutte quelle che l’hanno preceduta, come per esempio la Lasik “meccanica” praticata con il microcheratomo. I chirurghi concordano sul fatto che oggi l’uso del microcheratomo sia una pratica obsoleta. Ecco spiegato il perché.

Dai vantaggi di indole pratica a quelli di tipo psicologico

Abbiamo già avuto occasione di approfondire le differenze di carattere prettamente tecnico tra l’uso del microcheratomo e quello del laser a femtosecondi per eseguire l’incisione lamellare della cornea. Abbiamo parlato della precisione del laser a femtosecondi, della sua capacità di eseguire un’incisione perfettamente circolare, il meno spessa possibile, dai bordi regolari e quant’altro. Senza considerare poi il fatto che l’assenza di lame implichi anche una totale assenza di punti di sutura.

In questo articolo ci vogliamo invece soffermare sui vantaggi che il laser a femtosecondi offre al paziente dal punto di vista soggettivo e personale. Ti starai domandando, infatti, se il fatto che il medico scelga una tecnica piuttosto di un’altra faccia davvero, per te, tutta questa differenza. La risposta è assolutamente sì. Ed ecco elencati i vantaggi soggettivi derivanti dall’uso del laser a femtosecondi.

Vantaggi soggettivi derivanti dalla scelta del laser a femtosecondi

  1. In nessun momento dell’intervento, il medico userà lame e strumenti taglienti sul tuo occhio.
  2. L’incisione è molto più regolare e precisa: il lembo di cornea viene inciso in modo da poter essere ricollocato in sede con estrema facilità e precisione. Nessun rischio di dislocazione del lembo dopo l’intervento.
  3. Il rischio di complicanze intraoperatorie è ridotto al minimo, perchè il laser interrompe il suo lavoro qualora necessario, mentre al contrario è più difficile interrompere un intervento di tipo meccanico e manuale.
  4. Poiché il femtolaser à un laser ad impulsi e non uno strumento meccanico, il rischio di infezioni postoperatorie è minimo.

Insomma, scegliendo di sottoporti all’intervento di chirurgia refrattiva Femto-Lasik scegli una procedura sicura che ti consentirà di raggiungere i risultati desiderati in tutta tranquillità e senza paura.

Un invito per te

per chi è indicata la chirurgia refrattiva
Ti invitiamo ad un incontro libero della durata di un’ora, nel quale potrai liberamente confrontarti con un oculista specialista e con altre persone che, come te, stanno pensando di intraprendere il percorso di libertà da occhiali e lenti a contatto.

Scoprirai:

  • come scegliere il centro migliore o il medico giusto per te;
  • cosa è davvero utile sapere prima dell’intervento;
  • la più avanzata e sicura tecnica di correzione dei difetti visivi come miopia e astigmatismo.

Saremo lieti di rispondere a ogni tua domanda. Ti aspettiamo nei giorni 9 e 22 maggio, 6 e 20 giugno presso le nostre cliniche a Milano.

orari

femtosecondi il miglior assistente del tuo oculista

Il laser a femtosecondi è uno strumento prezioso che ha consentito alla chirurgia oftalmica di fare a meno di strumenti più invasivi come ad esempio il mircocheratomo. Ad oggi, grazie a questo laser d’avanguardia, è possibile sottoporsi ad un intervento di chirurgia refrattiva, come per esempio il Femto-Lasik, senza dolore, senza incisioni e senza punti di sutura

Cos’è il laser a femtosecondi? Quali sono i suoi vantaggi?

Il laser a femtosecondi è un laser di ultima generazione che che sostituisce totalmente strumenti più invasivi, affiancando il chirurgo che esegue l’intervento con altissima precisione. Durante l’intervento con tecnica Lasik, la cornea viene incisa e viene aperta una sorta di “finestrella” su di essa, che consentirà di accedere agli stati sottostanti ed eseguire l’intervento. Fino a pochi anni fa, questa operazione si eseguiva con l’ausilio di uno strumento meccanico chiamato microcheratomo. Il laser a femtosecondi ha reso il microcheratomo obsoleto, per una serie di ragioni:

  • viene totalmente abolito l’uso di lame o bisturi, e di conseguenza non vi sono punti di sutura, cosicché l’intervento è più sicuro ed affidabile
  • è possibile predeterminare dimensione e spessore dell’incisione lamellare
  • l’incisione è più circolare e centrata
  • l’incisione è più regolare, uniforme e precisa
  • con il laser a femtosecondi si può interrompere la procedura in corso d’opera
  • in generale, la qualità del taglio è migliore
  • l’incisione è meno profonda e dunque di migliore qualità

Dove posso sottopormi alla procedura Lasik con Femtosecondi?

Non tutti dispongono della tecnologia laser a femtosecondi. Poiché il laser a femtosecondi è una tecnologia di grande avanguardia, ad oggi potrai trovarla solamente presso i centri d’eccellenza. In Neovision, per esempio, potrai sottoporti in totale serenità e sicurezza all’intervento di chirurgia refrattiva con tecnica Lasik, praticato con l’ausilio del laser a femtosecondi.

Idoneità al trattamento Laser a Femtosecondi

Non tutti sanno che per verificare la possibilità di sottoporsi ad un trattamento laser è necessaria un’approfondita visita oculistica.

Per farlo, ti invitiamo a scoprire FREEDOM: la visita approfondita e dedicata a chi soffre di difetti visivi quali miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia, anche combinati: SCOPRI FREEDOM.

 

 

 

Intervento di Cataratta - Cosa fare e non fare dopo l'Intervento di cataratta - Finanziamento al 100% - Neovision Cliniche Oculistiche

femto-lasik per correzione miopia

Se vivi la tua miopia come un limite e sei stanco di indossare lenti od occhiali tutti i giorni, è naturale che tu cerchi una soluzione al tuo difetto visivo: una soluzione che ti permetta di sentirti “libero”, e che ti consenta di vivere la tua vita lavorativa, sociale, sportiva, affettiva senza il “limite” degli occhiali e delle lenti. La soluzione si chiama FemtoLASIK, ed è un intervento di chirurgia refrattiva per la correzione dei difetti refrattivi.

Una premessa importante

Se stai leggendo queste righe, è molto probabile che tu abbia già deciso di intraprendere un percorso di chirurgia refrattiva per la correzione del tuo difetto refrattivo. Soffermati a parlare il più a lungo possibile con il medico oculista riguardo le tue aspettative ed i tuoi dubbi. La decisione di affrontare l’intervento deve essere presa in piena consapevolezza dell’entità del proprio difetto refrattivo, dello stato di salute del proprio apparato visivo, e del tipo di risultato che si andrà ad ottenere con l’intervento.

FemtoLASIK per correzione della miopia: è la scelta giusta?

La miopia è un difetto refrattivo che porta a vedere male gli oggetti in lontananza. E’ dovuta ad un errore di messa a fuoco del nostro apparato visivo ed è correggibile con un intervento. Le metodiche che si possono utilizzare sono differenti: la scelta dipende direttamente dall’entità del difetto che si intende correggere.

Ad oggi, la tecnica maggiormente utilizzata per la correzione della miopia da lieve a media a livello internazionale è proprio la Femto-Lasik. Possiamo dunque affermare con certezza che sì, la Femto-Lasik è la scelta giusta per la correzione di un difetto refrattivo – in questo caso la miopia – da lieve a medio.

Intervento Femto-Lasik per la correzione della miopia

L’intervento Femto-Lasik prevede che si “acceda” alla cornea grazie ad un laser di ultima generazione, il laser a femtosecondi. E’ un laser che agisce in modo totalmente indolore, emettendo impulsi luminosi della durata di pochi millesimi di secondo, e che consente di ottenere un risultato di altissima precisione. Niente lame nè bisturi dunque, ma un laser in grado di incidere la cornea con assoluta precisione. La seconda parte della procedura viene eseguita con il laser ad eccimeri, che modifica la curvatura della cornea. Il laser ad eccimeri emette una luce ultravioletta, capace di lavorare sulla superficie della cornea per ablazione selettiva.

Nel complesso, il Femto-Lasik è un intervento veloce, indolore, che si esegue in regime ambulatoriale e che, non prevedendo né l’applicazione di bendaggi, né di punti di sutura ti consente di fare ritorno subito alle tue attività quotidiane.

Un invito per te

per chi è indicata la chirurgia refrattiva
Ti invitiamo ad un incontro libero della durata di un’ora, nel quale potrai liberamente confrontarti con un oculista specialista e con altre persone che, come te, stanno pensando di intraprendere il percorso di libertà da occhiali e lenti a contatto.

Scoprirai:

  • come scegliere il centro migliore o il medico giusto per te;
  • cosa è davvero utile sapere prima dell’intervento;
  • la più avanzata e sicura tecnica di correzione dei difetti visivi come miopia e astigmatismo.

Saremo lieti di rispondere a ogni tua domanda. Ti aspettiamo nei giorni 9 e 22 maggio, 6 e 20 giugno presso le nostre cliniche a Milano.

orari

Non ne puoi più della miopia e hai deciso di sottoporti ad un intervento per la correzione dei difetti refrattivi? Ottima idea. Sicuramente ti sarai già ampiamente informato circa i dettagli dell’intervento al quale andrai a sottoporti. Ne conoscerai lo svolgimento, e sarai a cosciente di quale tipo di risultato andrai ad ottenere. Adesso che hai preso la decisione, dovrai sottoporti ad una serie di esami preparatori. Quali sono questi esami? A cosa servono? Niente paura, te li spieghiamo noi. 

Femto-Lasik? Pronti, partenza, via!

Se hai maturato l’idea di sottoporti all’intervento di chirurgia refrattiva per la correzione della miopia, è tempo di affrontare una visita oculistica specialistica molto completa ed accurata. L’obiettivo, sarà quello di valutare con precisione lo stato di salute del tuo apparato visivo ed eventualmente confermare la tua idoneità all’intervento. In Neovision ti proponiamo FREEDOM, una visita specialistica pensata proprio per questo scopo: FREEDOM sarà infatti il primo passo che farai per dire addio agli occhiali. FREEDOM include anche alcuni esami che consentiranno al medico di “prendere le misure”, un pò come farebbe un sarto di un grande atelier, per preparare l’intervento sulla base delle tue specifiche esigenze.

Ecco alcuni degli esami preparatori all’intervento di chirurgia refrattiva:

Pachimetria

La pachimetria è la misurazione dello spessore della cornea. Poiché l’intervento di correzione del difetto refrattivo comporta una modifica della curvatura della cornea tramite un laser ad eccimeri che lavora per ablazione, è evidente che, se la cornea è troppo sottile, l’intervento diviene difficoltoso o addirittura impossibile perché il medico non avrà sufficiente “spazio di manovra” per eseguire perfettamente l’intervento.

Topografia corneale

La topografia corneale è un esame che consente di “mappare” con precisione la cornea, così da vedere se ci sono irregolarità che possono rappresentare una controindicazione all’intervento. Per effettuare l’intervento di correzione del difetto refrattivo, è auspicabile avere una cornea il più omogenea possibile.

Pupillometria

La pupillometria è la misurazione del diametro della pupilla. Se la pupilla è molto ampia e il difetto refrattivo è molto forte, l’intervento potrebbe essere non praticabile.

Aberrometria

L’aberrometria è un esame che consente di identificare eventuali anomalie della cornea ma anche dell’occhio più in generale. Esaminando nel dettaglio le caratteristiche dell’occhio del paziente, è possibile programmare un intervento di correzione del difetto refrattivo il più personalizzato e mirato possibile.

Altri dubbi o domande? E’ normale, e noi siamo qui per questo. Approfitta dell’invito sottostante per toglierti ogni perplessità circa l’intervento per la correzione dei difetti refrattivi.

Un invito per te

per chi è indicata la chirurgia refrattiva
Ti invitiamo ad un incontro libero della durata di un’ora, nel quale potrai liberamente confrontarti con un oculista specialista e con altre persone che, come te, stanno pensando di intraprendere il percorso di libertà da occhiali e lenti a contatto.

Scoprirai:

  • come scegliere il centro migliore o il medico giusto per te;
  • cosa è davvero utile sapere prima dell’intervento;
  • la più avanzata e sicura tecnica di correzione dei difetti visivi come miopia e astigmatismo.

Saremo lieti di rispondere a ogni tua domanda. Ti aspettiamo nei giorni 9 e 22 maggio, 6 e 20 giugno presso le nostre cliniche a Milano.

orari

5 buoni motivi per scegliere la Femto-Lasik

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente è perchè hai tutta l’intenzione di sbarazzarti una volta per tutte del tuo difetto refrattivo, e con esso degli occhiali. E’ ora dunque di entrare nel merito del tipo di intervento che oggi si effettua per la correzione dei difetti refrattivi di lieve e media entità: il Femto-Lasik. Vediamo nel dettaglio di che si tratta e soprattutto perché, ad oggi, è da considerarsi una scelta ottimale rispetto ad altre. 

Correzione dei difetti refrattivi tramite intervento Femto-Lasik

Se è già da un pò che mediti di sottoporti all’intervento per la correzione dei difetti refrattivi, sicuramente sarai già informato sull’argomento, ed avrai già sentito parlare dell’intervento Femto-Lasik. Avrai compreso che si tratta di un intervento che viene effettuato solamente sulla cornea, e che si avvale dell’uso di due strumenti, un laser ad impulsi, detto femtolaser, ed un laser ad eccimeri. Il laser ad impulsi agisce come se fosse un bisturi, ma in assenza di lame. Il laser ad eccimeri, invece, effettua l’intervento “vero e proprio”.

Femto-Lasik: una tecnica che ha reso obsolete tutte quelle precedenti

L’intervento Femto-Lasik, che prevede la correzione dei difetti visivi tramite tecnica Lasik con l’ausilio del laser a femtosecondi, ha reso obsolete tutte le precedenti: ci riferiamo all’intervento eseguito totalmente con l’uso del laser ad eccimeri (senza procedura Lasik, ma solo con ablazione della cornea), e dell’intervento eseguito con tecnica Lasik in abbinamento ad uno strumento chiamato microcheratomo (laddove oggi viene usato il più moderno laser a femtosecondi).

Informandosi anche sommariamente sulle differenti tecniche, anche in assenza di specifiche competenze in ambito medico, è evidente che l’intervento da preferire sia quello di ultima generazione, ovvero il Femto-Lasik. Un intervento che presenta una lunga lista di vantaggi, e che per questo motivo è preferibile a quelli che l’hanno preceduto.

Perchè l’intervento Femto-Lasik è preferibile ad altri?

Se il difetto refrattivo che intendi correggere è medio o lieve, l’intervento Femto-Lasik è la strada da intraprendere.

Ecco la top 5 dei vantaggi del Femto-Lasik:

1 – Non prevede l’uso di lame o bisturi, nè vengono messi punti di sutura, dunque è indolore

2 – E’ veloce e viene praticato in regime ambulatoriale (subito dopo è possibile alzarsi ed andare a casa) in una situazione di comfort per il paziente (no stress)

3 – La tecnologia coinvolta è di ultima generazione e sicura al 100% (con l’innovativo dispositivo eye-tracker, il laser segue gli eventuali movimenti dell’occhio del paziente durante l’intervento)

4 – Il recupero visivo nel post intervento è molto rapido (l’indomani puoi andare al lavoro) e stabile nel tempo

5 – Ti consente di liberarti degli occhiali in modo sicuro, rapido, indolore e di acquisire maggior sicurezza nei rapporti sociali e di sentirti meglio da un punto di vista psicologico

Femto-Lasik: una scelta, tanti vantaggi

Insomma, scegliendo di correggere i difetti refrattivi con il Femto-Lasik, sceglierai di sottoporti ad un intervento all’avanguardia, senza dover soffrire alcun tipo di stress fisico e psicologico e regalandoti tutto il piacere di poter dire addio agli occhiali da vista.

Un invito per te

per chi è indicata la chirurgia refrattiva
Ti invitiamo ad un incontro libero della durata di un’ora, nel quale potrai liberamente confrontarti con un oculista specialista e con altre persone che, come te, stanno pensando di intraprendere il percorso di libertà da occhiali e lenti a contatto.

Scoprirai:

  • come scegliere il centro migliore o il medico giusto per te;
  • cosa è davvero utile sapere prima dell’intervento;
  • la più avanzata e sicura tecnica di correzione dei difetti visivi come miopia e astigmatismo.

Saremo lieti di rispondere a ogni tua domanda. Ti aspettiamo nei giorni 9 e 22 maggio, 6 e 20 giugno presso le nostre cliniche a Milano.

orari

FemtoLASIK costi

In questo post parleremo di:

  • FemtoLASIK costi
  • FemtoLASIK miopia e ipermetropia, astigmatismo e presbiopia
  • Rischi FemtoLASIK
  • Idoneità intervento di FemtoLASIK

La chirurgia refrattiva include una serie di tecniche con le quali è possibile correggere i difetti refrattivi. Parliamo di miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia. La tecnica prediletta dai pazienti è certamente la FemtoLASIK. Ma di cosa si tratta? Quali difetti visivi può correggere? Chi vi si può sottoporre?

Che cos’è l’intervento FemtoLASIK

La FemtoLASIK è una tecnica chirurgica mini invasiva che consente di correggere i difetti refrattivi. Ciò avviene tramite la rimodellazione della cornea, della sua curvatura e del suo spessore.

Questi i passaggi dell’intervento:

  1. Con uno speciale laser ad impulsi, chiamato Femtolaser o laser a Femtosecondi, viene aperta una finestrella sulla parte esteriore della cornea
  2. La parte sottostante viene modellata con il laser ad eccimeri
  3. Infine, la finestrella viene semplicemente richiusa e riposizionata in sede, senza punti di sutura

E’ un intervento dal grandissimo apporto tecnologico. Nel giro di 20 minuti circa, grazie ad un anestetico in gocce, il difetto refrattivo sarà eliminato senza alcun dolore.

Quali difetti visivi corregge? FemtoLASIK miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia

L’intervento di FemtoLASIK consente di correggere miopia lieve o media, ipermetropia anche forte ed astigmatismo. Se si soffre di una miopia particolarmente accentuata, lo specialista potrebbe proporre una via alternativa. Ad esempio l’intervento di sostituzione del cristallino in abbinamento all’intervento di FemtoLASIK, oppure il ricorso alle lenti intraoculari dette fachiche, che non comportano la rimozione del cristallino naturale. Ogni caso prevede una soluzione specifica e personalizzabile. Non è possibile prescindere da una visita e da un colloquio approfondito con il medico oculista. Il medico è la sola persona che può consigliare la strada migliore da intraprendere.

FemtoLASIK idoneità all’intervento

Se il difetto è vissuto “male” dal paziente

Solo nel nostro Paese ci sono 20 milioni di persone con difetto refrattivo. In molti di questi casi il difetto è lieve. In tanti altri casi, invece, il difetto condiziona la vita delle persone sotto vari aspetti. Durante lo svolgimento delle attività professionali, lo sport, la vita sociale, amorosa, il tempo libero. A lungo andare i difetti visivi possono diventare un problema.

Chi si sente condizionato dall’uso di lenti a contatto e occhiali cerca una soluzione differente, capace di apportare un beneficio pratico, ma anche psicologico. L’intervento di chirurgia refrattiva con tecnica FemtoLASIK può essere la risposta. 

Altri fattori che possono portare a scegliere la chirurgia refrattiva

  • Motivi professionali: alcune tipologie di lavoro richiedono una visione ottimale (ad esempio nello spettacolo, o nel lavoro di persone che passano molto tempo al pc, o che eseguono lavori di precisione);
  • Un difetto visivo molto più marcato ad un occhio rispetto all’altro;
  • L’età: chi inizia a portare occhiali a 40 anni a causa della presbiopia, ma non li tollera o non si piace. 

I fattori da tenere in considerazione sono molti, e solo un oculista specialista potrà rispondere chiaramente in merito alla vostra situazione specifica e personale.

FemtoLASIK costi e informazioni 

Neovision offre un’opportunità in più per informarsi al meglio e valutare l’intervento: la Consulenza Gratuita. Il nostro Staff, infatti, è disponibile sia di persona presso le nostre cliniche, sia in video call, per rispondere a tutte le tue domande.

Se vuoi sapere quanto costa la chirurgia refrattiva in Neovision, la risposta è a partire da 1350€ ad occhio: sarà il chirurgo, in occasione della visita approfondita di idoneità, a definire con il paziente le opzioni chirurgiche più indicate ai suoi occhi.

FemtoLASIK. Voglio operarmi, cosa devo fare?

Se hai deciso di effettuare l’intervento laser, ecco i prossimi passaggi da fare:

  • Il punto di partenza è una visita oculistica specialistica accurata ed approfondita come FREEDOM. Non fidarti di visite frettolose o svendute: le migliori tecnologie hanno un costo. In Neovision diamo la possibilità di venire ad effettuare una Consulenza Gratuita, per visitare la Clinica e parlare con il nostro Staff. In questo modo potrai avere tutte le informazioni che desideri. Diversamente, prenota subito FREEDOM, la tua visita approfondita per verificare l’idoneità all’intervento e la tecnica chirurgica più adatta a te.
  • Dopo la visita, una volta definita la tecnica necessaria dal chirurgo che ti avrà visitato, potrai prenotare l’intervento. In genere anche a una settimana dalla visita: in Neovision non abbiamo liste d’attesa.
  • Effettuato l’intervento seguirà un primissimo controllo, poi sarà fissato quello immediatamente successivo. I controlli post operatori sono inclusi nel costo dell’intervento di chirurgia refrattiva.
  • Una persona del nostro Staff sarà sempre a tua disposizione per eventuali dubbi o necessità, anche dopo l’intervento. L’attenzione al paziente, per noi, è fondamentale.
Intervento di Cataratta - Cosa fare e non fare dopo l'Intervento di cataratta - Finanziamento al 100% - Neovision Cliniche Oculistiche

Vuoi saperne di più?

Chiamaci dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 3031 7600

Se desideri, ti contattiamo noi:

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

readingdevice

 

La miopia è il difetto refrattivo più diffuso al mondo. Si pensi che solo in Italia soffrono di miopia oltre 12 milioni di persone. E non solo: la miopia è così comune che ormai si usa riferirsi ad una persona “miope” anche in senso metaforico, quando non comprende o non vuol comprendere qualcosa. Ma conosciamo davvero questo difetto refrattivo? Ci sono chiari cause, sintomi ed eventuali terapie? Approfondiamo insieme l’argomento.

Partiamo dal sintomo: sono miope, dunque vedo “male” da lontano…

Se amate leggere romanzi letterari, vi sarà capitato sicuramente di incontrare qualche personaggio particolarmente “miope”, ovvero che non vedeva al di là del proprio naso. Se l’uso del concetto di miopia è andato anche ben al di là dell’ambito prettamente medico, un motivo ci sarà. Dipende senza dubbio dal fatto che questo difetto refrattivo è, come già detto, molto più diffuso di quanto si possa immaginare, a tal punto che “miope” è diventato vocabolo d’uso comune. Sappiamo tutti, infatti, che un soggetto miope “vede male da lontano”. Ma perchè? E’ presto detto. Nella miopia, il soggetto non mette a fuoco gli oggetti che ha davanti a sè sulla retina, ma il fuoco è spostato in avanti. La visione è fuori fuoco, e gli oggetti più distanti sono proprio quelli che vengono percepiti come sfocati. Il problema alla fonte del “veder male da lontano” è dunque un problema di collocazione errata della messa a fuoco.

Quali sono le cause della miopia?

Che cosa causa la miopia? Perchè si mette a fuoco in modo errato e dunque si vedono male gli oggetti in lontananza? Uno dei fattori che maggiormente incide nello sviluppo della miopia è sicuramente quello ereditario. Un altro fattore è quello che possiamo definire ambientale. Tra i fattori ambientali troviamo “l’uso” che si fa dei propri occhi: oggigiorno infatti tendiamo a “usare” il nostro apparato visivo in modo particolarmente intensivo. Basti pensare, a titolo di esempio, che fino ad una manciata di decine d’anni fa i bambini trascorrevano molto tempo all’aria aperta mentre oggi, al contrario, preferiscono giocare con apparecchi elettronici quali tablet, consolle, telefonini. Dispositivi ad alto contenuto tecnologico, che impegnano però l’apparato visivo in modo notevole sin da bambini. Analogamente, oggigiorno si tende a passare molto più tempo sui libri rispetto ad alcuni decenni fa, in virtù del fatto che gli anni investiti in formazione sono molti di più. Va da sè che l’apparato visivo di ognuno di noi va incontro ad un livello di “logoramento” superiore rispetto allo stesso apparato di un nostro coetaneo nato e cresciuto prima del boom dei device elettronici. E non solo: l’uso intensivo che si fa delle capacità visive “da vicino” messe in atto durante la lettura di device elettronici ma anche di libri cartacei, va a scapito della vista “da lontano”, che viene allenata meno, e dunque sul lungo periodo va ad indebolirsi. Potremmo dire, in definitiva, che la miopia è in larga parte “figlia della modernità”: non a caso, infatti, la miopia è il difetto refrattivo ad oggi più diffuso al mondo, ed in costante aumento.

Conseguenze della miopia

I problemi oculari legati a doppio filo alla miopia sono davvero molti, ed è per questo che la miopia può diventare, a lungo andare, un vero e proprio problema di sanità pubblica. Non dimentichiamo che la miopia è un fattore di rischio per altre patologie oculari, come glaucoma, retinopatie o cataratta. Tenere controllata la vista consente dunque non solo di verificare e misurare l’eventuale presenza di una miopia, ma anche il possibile esordio di patologie collaterali, che alla lunga possono assumere contorni invalidanti.

E le soluzioni?

In questo contesto di “miopia diffusa”, le soluzioni per fortuna esistono. La prima, la più comune e la più evidente è quella relativa all’uso di occhiali da vista. La lente ha infatti lo scopo di ricollocare il fuoco nel suo punto corretto e di riportare l’occhio a vedere correttamente gli oggetti lontani. La seconda soluzione, che non si caratterizza per essere temporanea ma bensì è permanente, è data dalla chirurgia refrattiva. Una miopia, sia lieve che forte, si può correggere tramite un intervento chirurgico che andrà proposto, concordato e pianificato con l’oculista. Nel caso di una miopia lieve o media si può ricorrere ad un intervento per nulla doloroso ed invasivo, il cosiddetto intervento Femto-Lasik, che agisce sulla cornea per riportare il fuoco nella posizione corretta. In alternativa, se la miopia è forte o se sono presenti altre patologie (come una cataratta, per esempio), si può sostituire il cristallino, andando ad impiantare una lente artificiale al posto di quella naturale. Oppure, sempre a seconda della situazione personale del paziente e in accordo con quanto suggerito dal medico oculista, si possono abbinare entrambe le pratiche, ovvero intervenire con il Femto-Lasik sulla cornea e, contestualmente, sostituire il cristallino con una lente intraoculare. Condizione sine qua non per eseguire qualunque tipo di intervento, tuttavia, è che la miopia sia stabile, ovvero che il difetto refrattivo si mantenga immutato nel tempo, e non sia ancora in una fase evolutiva.

Per qualunque altra informazione in merito alla miopia, per prenotare il tuo controllo della vista o per saperne di più sulla chirurgia refrattiva, non esitare a contattarci. Saremo lieti di rispondere ad ogni tuo quesito.