, , ,

Lenti ICL fachiche: la storia di Chiara

Lenti ICL Fachiche Testimonianze - Chiara Epifani - Neovision Cliniche Oculistiche

Lenti ICL fachiche testimonianze

Lenti ICL fachiche, questa la soluzione proposta a Chiara per la correzione definitiva di miopia e astigmatismo. Chiara si è rivolta a Neovision convinta di potersi sottoporre all’intervento laser, ma durante la visita oculistica ha scoperto di non essere idonea. Dopo anni di utilizzo di lenti a contatto, Chiara è arrivata a non tollerarle più. Così ci ha raggiunti dalla Danimarca, dove vive – ed oggi, come afferma lei stessa – la sua vita è cambiata.

  • Paziente: Chiara Epifani, 27 anni, studentessa e lavoratrice
  • Problemi visivi: miopia, astigmatismo e occhio secco
  • Anno di operazione: 2021
  • Situazione visiva post-intervento: 10/10 senza utilizzo di occhiali

Chiara, cosa ti ha spinta a fare questa intervista?

Ci tenevo a fare questa intervista perché, avendo fatto questa esperienza in prima persona, mi sono resa conto che non ci sono testimonianze di questo intervento. Quindi, se la mia esperienza può essere d’aiuto ad altri, ne sono felice. Online, infatti, non si trovano molte testimonianze o esperienze di pazienti che hanno effettuato l’impianto di lenti ICL fachiche. Ovunque ci sono siti che spiegano come funziona l’operazione, ma non è mai come sentirlo raccontare dalle parole di chi l’ha provato direttamente.

Qual era il tuo problema visivo e come ti sei avvicinata all’idea dell’intervento con lenti ICL?

Io ero miope ed astigmatica, oltretutto il mio occhio è molto secco e questo mi ha sempre creato moltissimi problemi.

A dire il vero, non avevo mai preso in considerazione il laser per la cura dei difetti visivi perché ho sempre utilizzato le lenti a contatto, di cui ero proprio un’affezionata.

A causa dei miei problemi di occhio secco, però, ho iniziato a non tollerare più le lenti. Così, negli ultimi tre anni ho dovuto smettere di usarle, ma gli occhiali non mi sono proprio mai piaciuti. Così mi sono avvicinata all’idea del Laser per la miopia e l’astigmatismo e sono venuta in Neovision a fare la visita FREEDOM per verificare la possibilità di essere operata.

Dal laser alle lenti ICL fachiche: cosa ti ha fatto andare in questa direzione?

Avevo pensato al laser perché è una soluzione facile, veloce a cui tutti pensano in prima battuta, anche perché è la soluzione più conosciuta.

Quando sono arrivata in Neovision, ho fatto una visita molto approfondita: mi è stato controllato qualunque parametro visivo con attrezzature modernissime. La visita, però, ha fatto emergere che non avrei potuto effettuare l’intervento laser agli occhi, perché i miei occhi non sono idonei a quel genere di intervento. In quel momento mi è davvero crollato il mondo addosso e ho pensato che avrei dovuto portare gli occhiali a vita.

Conoscevi le lenti ICL fachiche?

Non avevo mai sentito parlare di lenti ICL fachiche fino a quel momento. Dopo aver saputo che i miei occhi non sono idonei ad effettuare la chirurgia refrattiva con il laser, la Dottoressa Norcia mi ha illustrato questa possibilità. Io sono una persona piuttosto sensibile, quindi, appena mi è stata spiegata la dinamica di questo intervento, mi sono un po’ impressionata, però ero veramente stanca di portare gli occhiali: non ne potevo davvero più, quindi mi sono convinta.

Come hai maturato la decisione di operarti?

Il percorso che mi ha portato a questa decisione è stato, se vogliamo, un po’ tortuoso, soprattutto perché i miei genitori erano molto preoccupati e apprensivi. Leggevano su internet qualunque cosa  gli capitasse a tiro e questo non faceva che accrescere la loro e la mia preoccupazione. A quel punto ho iniziato a cercare anche io online delle testimonianze di pazienti operati, ma non ho trovato molto e quel poco che ho trovato non era troppo rassicurante. Più che altro si trattava di esperienze di persone che avevano fatto l’intervento molti anni fa con sistemi diversi da quelli usati oggi. Insomma, quello che ho letto mi ha stressata e spaventata. Devo dire che sia la Dottoressa Zola, che mi ha sempre seguita, sia la Dottoressa Norcia, che mi ha operata, mi sono state molto vicine anche nella gestione di questo stress. La Dottoressa Norcia ha risposto a tutte le mie domande e questo mi ha rassicurata tantissimo: dopo aver parlato con lei mi sono sentita sollevata e anche fiduciosa di essere in buone mani.

Raccontaci dell’operazione: com’è andata?

Quando sono arrivata in sala operatoria, tutto lo staff mi ha fatto sentire perfettamente a mio agio e, davvero, non potevo chiedere di meglio. L’intervento è durato pochissimo: cinque minuti e ho operato prima uno e poi l’altro occhio in due sedute operatorie diverse.

Una volta che la prima operazione è finita, mi sono detta “Wow, tutto qua?”.

L’anestesia è avvenuta con qualche goccia di collirio e non ci si accorge davvero di niente, anche perché c’è una luce puntata sull’occhio, quindi non si vede assolutamente nulla.

Già due ore dopo l’intervento ho iniziato a vedere bene e il giorno dopo vedevo già 10/10: una ripresa velocissima che non mi aspettavo. Non ho mai avuto alcun tipo di dolore e non mi dava nemmeno fastidio la luce, sebbene sia consigliato di portare gli occhiali da sole per proteggere gli occhi dopo l’intervento. 

Cosa è cambiato nella tua vita, dopo l’intervento?

Credo di non essere mai stata così felice. Io ero miope ed astigmatica, mi mancavano più di cinque diottrie ad entrambi gli occhi: quando mi alzavo la mattina, vedevo la nebbia. Per me era molto dura perché non potevo fare tante cose. Ho sempre praticato molto sport. In particolare, amo gli sport di lotta e ho dovuto smettere perchè con gli occhiali non era possibile praticarli.

Adesso, invece, dopo l’operazione, nella mia vita c’è stato un cambiamento abnorme: finalmente potrò ricominciare a praticare sport e non so nemmeno descrivere quanto sono felice.

Cosa consiglieresti ad altre persone che non sono idonee al laser o soffrono di una miopia troppo elevata?

Da paziente, suggerirei loro di trovare un centro di cui si fidano e di parlare con il chirurgo per avere tutte le risposte e le rassicurazioni del caso. Direi di andare tranquilli perché con l’impianto di lenti ICL fachiche in cinque minuti la vita cambierà in meglio: a me è cambiata! So che molte persone non sono nemmeno a conoscenza di questa possibilità e molti altri, invece, non lo fanno per paura: quello che spero è che questa intervista possa aiutare altri che si trovano nella situazione in cui ero io a farsi coraggio.

Se dovessi scegliere una parola per descrivere la tua esperienza, quale sceglieresti?

Di parole per descrivere questa esperienza ce ne sarebbero molte, ma se dovessi sceglierne una, forse direi VALIDA: è un’operazione veramente valida che farei ancora e ancora, assolutamente.

Impianto di lenti fachiche testimonianze | Guarda ora il video dell’esperienza di Andrea

Impianto di lenti fachiche testimonianze | Andrea è un giovane professionista che fin da piccolo ha sofferto di una miopia molto forte che lo obbligava a portare occhiali molto spessi e pesanti o lenti a contatto.

Prima di conoscere Neovision credeva che non ci fossero soluzioni al suo problema in quanto, nel suo caso, non poteva sottoporsi alla chirurgia laser.

Oggi vede 10/10 grazie all’impianto di lenti ICL fachiche e di tutta la tecnologia Neovision.

Vuoi prenotare una visita?

Se hai necessità di prenotare una visita o hai bisogno di informazioni, siamo a tua disposizione. Chiamaci dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 3031 7600, oppure scrivici: