Come affrontare e risolvere la presbiopia

come risolvere la presbiopia

Spesso annoverata nell’elenco dei difetti di tipo refrattivo, la presbiopia è invece un difetto di tipo accomodativo. Immaginate di giocare a lungo con un elastico, e che questo dopo un pò di tempo e dopo numerose sollecitazioni, cominci a perdere il suo tono originale. E’ proprio quello che accade ai nostri occhi dopo i 40 anni, anno più anno meno: la naturale capacità accomodativa viene meno, e si fatica sempre di più a mettere a fuoco gli oggetti, soprattutto quelli vicini. Il classico esempio è quello del lettore che tende ad allontanare il libro per riuscire a mettere a fuoco quanto scritto sulle sue pagine. Tuttavia, la presbiopia non è un problema al quale non vi siano rimedi, anzi. Vediamo come affrontare e risolvere la presbiopia con successo. 

Come affrontare e risolvere la presbiopia

Accade di solito intorno alla quarantina: un bel giorno vi accingete a leggere l’etichetta di un prodotto al supermercato, il bigliettino da visita di un collega, una rivista in una sala d’attesa, e vi accorgete che faticate a mettere a fuoco quanto scritto. Niente allarmismi, è il segno che ormai avete varcato la soglia dell’età adulta, e che è ora di inforcare il vostro (forse) primo paio di occhiali. Come affrontare dunque la presbiopia? Prima di tutto accettandola serenamente come “sintomo” della vostra età anagrafica. In secondo luogo, soprattutto nel caso di una presbiopia piuttosto accentuata oppure concomitante alla presenza di altri difetti visivi come ipermetropia, astigmatismo o miopia, informandovi sulle strade percorribili e sulle metodiche ad oggi esistenti per risolvere il problema.

Tre soluzioni possibili per risolvere la presbiopia

Le soluzioni oggi disponibili rispondono alle necessità visive di chi non tollera più le lenti a contatto o gli occhiali, per chi ha già una presbiopia piuttosto accentuata, oppure per chi ha una presbiopia abbinata ad un altro difetto visivo e desidera vedere bene a tutte le distanze in piena libertà. Vediamo nel dettaglio le metodiche che oggi l’oftalmologia ci mette a disposizione per la correzione della presbiopia, cercando di coglierne le indicazioni ed i vantaggi.

Intervento laser

L’intervento laser per risolvere la presbiopia è molto simile a quello che si effettua per la correzione dei difetti visivi come la miopia, l’ipermetropia e l’astigmatismo. Se però sono presenti alcune patologie oculari come per esempio il glaucoma, il cheratocono o altre patologie autoimmuni, se la cornea è troppo sottile o si ha meno di 40 anni, il medico non vi consiglierà questo tipo di intervento.

Lenti intracorneali

Le lenti intracorneali, come ci suggerisce il nome stesso, sono lenti particolarmente sottili, che vengono inserite nella parte centrale della cornea, lo stroma. Si tratta di lenti biocompatibili, perfettamente tollerabili, invisibili dall’esterno e che consentono di correggere agevolmente la presbiopia. Anche in questo caso l’oculista valuterà con attenzione lo stato di salute generale dell’occhio ed in particolar modo quello della cornea, ed eseguirà una serie di esami specifici volti a stabilire la piena idoneità per questa metodica. Le lenti intracorneali permettono di ritrovare il piacere di leggere in piena libertà, senza dover ricorrere agli occhiali da lettura.

Cristallini artificiali

Sicuramente avrete già sentito parlare dell’uso dei cristallini artificiali con riferimento all’intervento di facoemulsificazione per l’eliminazione della cataratta. Operarsi “di cataratta” significa infatti eliminare il cristallino naturale dell’occhio, opacizzato a causa dell’avanzare dell’età, e sostituirlo con uno artificiale, anche multifocale, che permette una visione nitida a tutte le distanze di osservazione. Tornando a noi, se si ha già una presbiopia piuttosto accentuata, abbinata ad un esordio di cataratta oppure ad un’alta miopia, è possibile che l’oculista proponga proprio un intervento di facoemulsificazione, così da eliminare alla fonte il problema della cataratta e della presbiopia. In questo caso il medico oculista potrà impiantare una lente multifocale capace di rispondere a diverse esigenze di visione, da vicino, da lontano e da distanze intermedie. E non solo: com’è naturale intuire, l’intervento di facoemulsificazione consentirà al paziente di non sviluppare mai la cataratta, che è un fenomeno tipico ed esclusivo proprio del cristallino naturale.

FREEDOM, libero dagli occhiali, libero dalla presbiopia (e non solo)

FREEDOM è la visita specialistica oculistica firmata Neovision pensata per chi soffre di difetti visivi come miopia, astigmatismo, ipermetropia ed anche presbiopia, e sta pensando di risolverli. Con FREEDOM valuteremo insieme in modo approfondito lo stato di salute del tuo apparato visivo con riferimento alla tua idoneità all’intervento per la correzione dei difetti visivi.

Se sei interessato, contattaci allo 02 30317600 dal lunedi al venerdi dalle 9,00 alle 19,00.