Tipi di cataratta più frequente: ce ne sono 6

Tipi di cataratta - Neovision Cliniche Oculistiche

La cataratta è una patologia oculare che coinvolge il cristallino, la piccola lente collocata dentro il nostro occhio: uno dei responsabili della funzione visiva. Senza un cristallino sano e perfettamente funzionante, vedere sarebbe praticamente impossibile. Ma che fare quando il cristallino si ammala? E quali sono i casi in cui questo accade? Ecco elencati i 6 tipi di cataratta. Conosciamoli meglio uno ad uno.

Tipi di cataratta: una visione d’insieme

La cataratta è l’opacizzazione del cristallino. Quando il cristallino si opacizza, cioè perde progressivamente la sua trasparenza, i raggi luminosi faticano sempre di più ad attraversarlo e a raggiungere la retina. Come conseguenza di questa difficoltà, la visione si fa sempre meno vivida e nitida e più incerta.

Quanti tipi di cataratta esistono?

Di seguito illustriamo i 6 tipi di cataratta che è possibile contrarre. Di questi, quella senile è più frequente. Ma anche le altre hanno un’incidenza che non andrebbe sottovalutata, ragion per cui non ci stancheremo mai di ripetere che fare prevenzione è fondamentale.

1 – Cataratta congenita

Fra i tipi di cataratta esistenti, la cataratta congenita, come suggerisce lo stesso nome, è quella presente sin dalla nascita. La cataratta congenita può essere monolaterale o bilaterale. Le cause possono essere molteplici:

  • una causa di tipo genetico;
  • una malattia contratta dalla madre durante il primo trimestre della gestazione (varicella, rosolia, herpes sistemico, parotite…);
  • l’assunzione di farmaci particolari da parte della madre, sempre in fase gestazionale;
  • l’esposizione della madre ai raggi X in gravidanza.

La cataratta congenita si può curare?

Sì, a patto che venga diagnosticata e trattata in modo tempestivo, con un intervento chirurgico.

2 – Cataratta giovanile

Nella cataratta giovanile il sintomo è sempre lo stesso, ovvero l’opacizzazione del cristallino, ma le cause possono essere differenti. Si tratta naturalmente di una cataratta che compare in giovane età.

La cataratta giovanile si può curare?

Certamente, la cataratta giovanile si può trattare ricorrendo all’intervento per la sostituzione del cristallino. L’intervento si chiama facoemulsificazione, e prevede che il cristallino naturale, oramai opacizzato, venga frammentato con gli ultrasuoni e rimosso. Al termine di questa operazione, il cristallino viene sostituito con uno artificiale, perfettamente trasparente e destinato a durare per sempre.

3 – Cataratta diabetica

La presenza di alcune patologie sistemiche può predisporre all’insorgenza della cataratta. La più nota e comune tra queste è il diabete. La cataratta diabetica si caratterizza, come le altre, da un’opacizzazione del cristallino. Non dimentichiamo che il diabete predispone anche all’insorgenza altre patologie oculari, come la maculopatia diabetica o di la retinopatia diabetica.

La cataratta diabetica si può curare?

La cataratta diabetica è trattabile con un intervento di rimozione della stessa, proprio come accade per quella senile. Nel caso di un paziente affetto da diabete, però, è bene sottolineare l’importanza di curare opportunamente anche il diabete stesso. Affidatevi ad uno specialista diabetologo di fiducia e fatevi seguire con costanza, osservando alla lettera le indicazioni terapeutiche che egli vi fornisce.

4 – Cataratta traumatica

Un trauma forte, come una contusione o una ferita possono causare l’insorgenza della cataratta, a qualunque età. Naturalmente, a seconda del tipo di trauma, questa cataratta potrà essere monolaterale o bilaterale.

La cataratta traumatica si può curare?

Qualora la causa sia traumatica, non si pensi che una volta guariti gli altri eventuali sintomi causati dal trauma (ferite, ematomi), guarisca anche la cataratta. L’opacizzazione del cristallino è un processo irreversibile, a prescindere dalla sua causa. Anche la cataratta traumatica si può curare. Come per gli altri tipi di cataratta, si procede con l’intervento di sostituzione del cristallino.

5 – Cataratta secondaria

La cataratta secondaria può manifestarsi, talvolta, a seguito dell’intervento di facoemulsificazione. Si tratta di un’opacizzazione della capsula posteriore, ovvero della parte posteriore dell’involucro che conteneva precedentemente il cristallino naturale.

La cataratta secondaria si può curare?

La cataratta secondaria si risolve in modo definitivo con un semplice e veloce ritocco eseguito con un laser specifico, del tutto indolore.

6 – Cataratta senile

La cataratta senile è quella tipica dell’età avanzata. E’ la cataratta più diffusa, e quella per la quale oggi si opera con maggior frequenza. L’opacizzazione del cristallino ha inizio intorno ai 60 anni e avanza progressivamente mano a mano che l’età avanza. La vista si fa sempre più difficoltosa: un ostacolo difficile da affrontare, se si considera che in età avanzata subentrano anche altre difficoltà, come per esempio quelle di tipo motorio, oppure relative all’udito o di altro tipo ancora.

La cataratta senile si può curare?

La cataratta senile si può curare. Il consiglio che diamo ai nostri pazienti è quello di fare molta prevenzione in modo tale da raggiungere una eventuale diagnosi in modo tempestivo, per 3 motivi fondamentali:

  1. Autonomia e indipendenza. Chi sceglie di procedere all’intervento quando ancora l’età non è troppo avanzata, potrà regalarsi una terza età serena, vissuta in modo il più indipendente ed autonomo possibile.
  2. Salute oculare. Una cataratta trascurata e lasciata progredire toppo a lungo rischia di innescare altri problemi oculari, come un aumento della pressione intraoculare, per esempio. Al contrario, l’intervento di cataratta può aiutare a stabilizzare la pressione intraoculare.
  3. Possibilità di risolvere i propri difetti visivi. L’intervento di cataratta offre la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di moderni cristallini artificiali. Questi cristallini, chiamati anche lenti intraoculari, sono altamente personalizzabili e possono essere, per fare un esempio, monofocali o multifocali. Operare significa dunque non solo vedere bene, ma anche tornare a vedere meglio di prima.

A proposito di lenti intraoculari personalizzabili, leggi anche:

Vuoi saperne di più? Chiamaci!

Prenota oggi Luce e Colori, la visita oculistica specialistica per la cataratta, chiamando lo 02 3031 7600 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.

Ready4School, si torna sui banchi

Ready4School - Neovision Cliniche Oculistiche

L’estate ormai volge al termine ed il ritorno sui banchi di scuola si avvicina. E’ ora di programmare una visita oculistica pediatrica: in questo modo, permetterai ai tuoi figli di tornare a scuola in piena forma anche dal punto di vista della salute oculare. Vedere bene significa avere la possibilità di condurre l’anno scolastico al massimo delle proprie possibilità, sia dal punto di vista della socializzazione che del rendimento. Ecco FOR KIDS, la visita oculistica specialistica per i più piccoli. 

Aiuta i tuoi piccoli a ripartire con il giusto sprint!

Il ritorno sui banchi di scuola è un appuntamento al quale tutti i bimbi non possono mancare. Aiutarli a prepararsi al rientro con la giusta carica di energia è fondamentale per favorire un buon reinserimento sotto vari punti di vista. Tra questi, la corretta e serena socializzazione coi compagni e l’attenta partecipazione alle lezioni. Occuparsi della loro educazione giorno dopo giorno, spronandoli ad un buon livello di autostima, di autonomia e di positività è, in questo senso, molto importante. Altrettanto importante è l’attenzione verso la salute fisica, non ultima quella oculare. Un bimbo con difficoltà visive, siano esse anche minime, può sentirsi insicuro, vivere male il ritorno a scuola, temere di non riuscire a partecipare pienamente alla vita scolastica.

Con Ready4School tutti pronti per la scuola!

Ready4School ti offre la possibilità di sottoporre i tuoi piccoli a FOR KIDS, la visita oculistica specialistica e particolarmente approfondita messa a punto da Neovision. FOR KIDS non è un semplice controllo della vista, ma una visita molto approfondita che include ben 17 test ed esami della salute oculare e della vista. Un’opportunità da cogliere al volo per consentire ai tuoi figli di tornare a scuola con la giusta carica e con la giusta dose di sicurezza.

Come prenotare FOR KIDS approfittando di Ready4School?

Con Ready4School, la visita oculistica specialistica FOR KIDS costa 99,00 euro anziché 130,00 euro.

Ready4School, per un’estate senza pensieri

Visita oculistica pediatrica a giugno: per passare l'estate in tutta tranquillità

Luglio è oramai iniziato, i banchi di scuola sono un ricordo lontano e i tuoi figli si apprestano a godersi tutto il meglio della stagione estiva. Prima della partenza per le vacanze, perché non togliersi un ultimo pensiero? La visita oculistica pediatrica è una delle incombenze che ti attendono al tuo ritorno. Scegliere di anticiparla significa partire più sereni, soprattutto se è da tanto che non fai controllare gli occhi e la vista dei tuoi bambini, o se stanno per andare in prima elementare. Ecco perché Neovision oggi ti propone un’interessante opportunità di accesso a FOR KIDS, la visita specialistica per i più piccoli. 

Parola d’ordine prevenzione: anche in età pediatrica

E’ convinzione molto comune che i bambini, in quanto giovanissimi, non abbiano problemi di vista. Al contrario, può capitare che i bambini già da piccoli sviluppino dei disturbi o delle patologie oculari che è importante trattare e risolvere tempestivamente. Per fare qualche esempio, si pensi al noto fenomeno dell’occhio pigro, ma anche alla miopia, ai fenomeni di tipo allergico o irritativo o ancora alla Sindrome dell’Occhio Secco, che oggi colpisce sempre di più anche i piccoli di casa.

La vita di ognuno di noi non può prescindere da alcuni fondamentali appuntamenti con la prevenzione, alcuni dei quali hanno luogo proprio in età scolare. Un bambino che vede bene è un bambino che può crescere sereno, socializzare al meglio ed avere un buon rendimento scolastico.

Con Ready4School, pronti già da oggi al ritorno sui banchi!

Ready4School ti dà l’opportunità di sottoporre i tuoi piccoli ad una visita oculistica davvero molto accurata ed approfondita. FOR KIDS include infatti molti esami oculari pensati per valutare ed accertare lo stato di salute oculare e visiva dei bambini. La visita comprende ben 17 test ed esami relativi sia allo stato di salute dell’apparato visivo, sia alla capacità visiva del piccolo. Nulla viene lasciato al caso.

Come prenotare FOR KIDS con Ready4School

Con Ready4School, la visita oculistica FOR KIDS costa 99 euro anziché 130. Per maggiori informazioni su FOR KIDS, e per prenotare la visita, chiama Neovision allo 02 3031 7600 dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00.

Ready4School: regala ai tuoi piccoli un’estate sotto il segno del relax!

Visita oculistica pediatrica a giugno: per passare l'estate in tutta tranquillità

Settembre è sempre un mese piuttosto impegnativo tra rientro dalle vacanze, ritorno alle consuete abitudini ed il “tran tran” della vita di città. Allo stress da rientro, ogni anno si aggiungono le incombenze del ritorno dei propri piccoli sui banchi di scuola. Perché non anticipare qualche impegno a giugno, per poi regalarsi un’estate senza pensieri ed all’insegna del relax? Uno di questi potrebbe essere il controllo della salute oculare dei bambini, così a settembre dovrai solo occuparti di libri e grembiulini!

Ready4School: la campagna Neovision dedicata ai bimbi

Con Ready4School, Neovision ha voluto pensare alla serenità dei genitori e dei loro bambini. A partire dal mese di giugno, Ready4School presenta la visita oculistica pediatrica FOR KIDS ad un prezzo davvero speciale.

Per voi, mamma e papà, i vantaggi sono ben tre:

  • Il risparmio sul costo della visita, che in occasione della campagna Ready4School costerà 99 euro anziché 130;
  • Una grande tranquillità, per un’estate all’insegna del relax e senza l’ansia di dover organizzare la visita oculistica dei piccoli proprio in settembre, mese affollatissimo di impegni;
  • La sicurezza nel sapere che la salute oculare dei vostri bambini è stata controllata e valutata prima delle vacanze.

I bambini, inoltre, avranno la possibilità di vivere meglio il ritorno sui banchi di scuola, pronti ad affrontare lezioni e momenti ricreativi con più serenità.

Come prenotare FOR KIDS

Per prenotare la visita oculistica pediatrica FOR KIDS, chiamaci dal lunedi al venerdi allo 02 3031 7600.

Ready4School a giugno! Così a settembre pensi solo alla cartella

Visita oculistica pediatrica a giugno: per passare l'estate in tutta tranquillità

L’anno scolastico sta per concludersi e l’estate è ormai alle porte. I bambini stanno per salutare gli amici e concedersi alcune meritate settimane all’insegna del gioco e del riposo. La visita oculistica pediatrica è una tappa importante nella vita scolastica, ma perché aspettare settembre? Neovision ha pensato di anticipare le opportunità di accesso a FOR KIDS, la visita oculistica per i più piccoli, per non sovraccaricare le agende di mamma e papà nei giorni che precedono il rientro sui banchi di scuola.

Vedere bene significa anche fare meglio

Avere una buona vista significa vivere la scuola in modo positivo emotivamente e dal punto di vista del rendimento. Un bambino che vede bene andrà a scuola più volentieri di uno con difficoltà visive. Vedere bene, infatti, favorisce il senso di sicurezza del piccolo e agisce sull’autostima, supportando i bambini nello sviluppo di relazioni sociali positive con i coetanei. Inoltre, un bambino che vede in modo ottimale non ha difficoltà a leggere alla lavagna, a prendere appunti e a seguire con attenzione le lezioni. In generale, il suo rendimento scolastico non potrà che essere migliore.

Prevenzione, anche in età pediatrica

La prevenzione in ambito oculare è fatta di tappe imprescindibili, alcune delle quali appartengono proprio all’età pediatrica. Tra queste, figurano le visite oculistiche da programmare prima dell’ingresso del bambino nel mondo della scuola, o tra un anno scolastico e l’altro, soprattutto se il bambino soffre di cefalee, è spesso di malumore, ha un rendimento incerto oppure se gli sono state già diagnosticate patologie oculari o difetti visivi.

Neovision FOR KIDS: la visita oculistica pediatrica

Ready4School è la campagna di prevenzione pre-estiva che Neovision dedica a bambini e ragazzi da 0 a 13 anni proponendo loro FOR KIDS, la visita oculistica pediatrica messa a punto per i più piccoli: non un semplice controllo, ma una valutazione attenta e completa della salute oculare.

Vai in vacanza senza pensieri e approfitta di Ready4School. Da giugno FOR KIDS costa solo 99 euro, anziché 130.

Come prenotare FOR KIDS con l’offerta Ready4School

Clicca qui per maggiori informazioni su FOR KIDS, e prenota subito chiamando lo 02 3031 7600 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00.

Screening ortottico e della visione binoculare: doppio appuntamento con Salmoiraghi & Viganò!

screening ortottico - Neovision Cliniche Oculistiche

In Neovision crediamo fermamente nell’importanza della prevenzione e non perdiamo occasione per sottolineare che la vista è un dono davvero unico e prezioso. Ecco perché il 30 aprile prossimo ci sarà un doppio appuntamento per offrire a chi lo desideri uno screening ortottico e della visione binoculare: i nostri esperti ortottici saranno infatti ospiti degli amici di Salmoiraghi & Viganò, presso i punti vendita in Corso Buenos Aires (angolo via Piccinni) a Milano, e in Stazione Centrale. 

Che cos’è uno screening ortottico e della visione binoculare e perché è utile?

L’occhio è come un orologio analogico: i suoi “ingranaggi” lavorano in sincronia al fine di offrire un’esperienza visiva perfetta e priva di difetti, imprecisioni o distorsioni. E perché questo avvenga, è fondamentale che ogni singola struttura oculare sia in salute e ben funzionante anche dal punto di vista muscolare, sensoriale e innervativo.

Che cos’è l’ortottica e cosa fa un ortottista?

L’ortottica è quella branca dell’oftalmologia che si occupa di accertare il funzionamento dell’apparato visivo sotto l’aspetto muscolare, sensoriale e innervativo. L’esperto in ortottica prende invece il nome di ortottista. L’ortottista ha il compito di individuare anche precocemente eventuali anomalie della visione binoculare come ambliopia (l’occhio pigro), lo strabismo, la visione doppia e altre anomalie.

Cosa include lo screening ortottico e della visione binoculare offerto da Neovision e Salmoiraghi & Viganò?

Lo screening della visione binoculare è una sorta di “check” della visione, ed include una serie di test come l’esame dell’acuità visiva, il test della convergenza oculare, la verifica della visione tridimensionale (stereopsi) ed altri approfondimenti: l’obiettivo è valutare il corretto funzionamento dei muscoli oculari e della visione. Insomma, con lo screening ortottico puoi verificare se i muscoli dei tuoi occhi funzionano bene e se ti garantiscono una visione tridimensionale ottimale. 

Chi può sottoporsi ad uno screening ortottico?

Lo screening ortottico è rivolto a tutti. E’ consigliato agli adulti, soprattutto coloro che non hanno l’abitudine di sottoporsi con regolarità ad una visita oculistica completa, ma anche ai più piccini. Per quanto riguarda i bambini, un semplice screening ortottico può essere un prezioso indicatore della presenza di alcuni disturbi tipici dell’età pediatrica, come per esempio l’occhio pigro (ambliopia).

A qualunque età, insomma, lo screening ortottico è un primo passo utile ed importante per prendersi cura dei propri occhi.

E dopo lo screening?

Al termine dello screening potrai completare gli accertamenti, sempre a titolo gratuito, presso una delle cliniche Neovision a Milano.

Ti aspettiamo in Salmoiraghi & Viganò martedi 30 aprile:


Presso il punto vendita di Corso Buenos Aires – Angolo via Piccinni – Milano
dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

Presso il punto vendita in Stazione Centrale – Milano
dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

Screening ortottico e della visione binoculare gratuito con Neovision e Salmoiraghi & Viganò

screening ortottico - Neovision Cliniche Oculistiche

Sapevi che la prevenzione è l’arma migliore per vivere a lungo ed in salute? E allora perchè non approfittare di un’interessante ed utile occasione per verificare lo stato di salute dei tuoi occhi? Gli ortottisti del team Neovision saranno ospiti giovedi 18 aprile prossimo presso il punto vendita Salmoiraghi & Viganò, in Corso Genova a Milano, per offrirti uno screening ortottico e della visione binoculare. Ti aspettiamo! 

Screening ortottico e della visione binoculare: di che si tratta?

L’occhio è come un orologio analogico: i suoi “ingranaggi” lavorano in sincronia al fine di offrire un’esperienza visiva perfetta e priva di difetti, imprecisioni o distorsioni. E perché questo avvenga, è fondamentale che ogni singola struttura oculare sia in salute e ben funzionante anche dal punto di vista muscolare, sensoriale e innervativo.

Che cos’è l’ortottica e cosa fa un ortottista?

L’ortottica è quella branca dell’oftalmologia che si occupa di accertare il funzionamento dell’apparato visivo sotto l’aspetto muscolare, sensoriale e innervativo. L’esperto in ortottica prende invece il nome di ortottista. L’ortottista ha il compito di individuare anche precocemente eventuali anomalie della visione binoculare come ambliopia (l’occhio pigro), lo strabismo, la visione doppia e altre anomalie.

Cosa include lo screening ortottico e della visione binoculare offerto da Neovision e Salmoiraghi & Viganò?

Lo screening della visione binoculare è una sorta di “check” della visione, ed include una serie di test come l’esame dell’acuità visiva, il test della convergenza oculare, la verifica della visione tridimensionale (stereopsi) ed altri approfondimenti: l’obiettivo è valutare il corretto funzionamento dei muscoli oculari e della visione. Insomma, con lo screening ortottico puoi verificare se i muscoli dei tuoi occhi funzionano bene e se ti garantiscono una visione tridimensionale ottimale. 

Chi può sottoporsi ad uno screening ortottico?

Lo screening ortottico è rivolto a tutti. E’ consigliato agli adulti, soprattutto coloro che non hanno l’abitudine di sottoporsi con regolarità ad una visita oculistica completa, ma anche ai più piccini. Per quanto riguarda i bambini, un semplice screening ortottico può essere un prezioso indicatore della presenza di alcuni disturbi tipici dell’età pediatrica, come per esempio l’occhio pigro (ambliopia).

A qualunque età, insomma, lo screening ortottico è un primo passo utile ed importante per prendersi cura dei propri occhi.

E dopo lo screening?

Al termine dello screening potrai completare gli accertamenti, sempre a titolo gratuito, presso una delle cliniche Neovision a Milano.

Ti aspettiamo in Salmoiraghi & Viganò
Corso Genova, 4 – Milano
Giovedi 18 aprile dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

Neovision e Salmoiraghi & Viganò ti invitano ad uno screening ortottico e della visione binoculare

screening ortottico - Neovision Cliniche Oculistiche

In Neovision crediamo fermamente nell’importanza della prevenzione e non perdiamo occasione per sottolineare che la vista è un dono davvero unico e prezioso. Ecco perché il 16 aprile prossimo saremo ospiti degli amici di Salmoiraghi & Viganò, presso il punto vendita in Corso Buenos Aires a Milano, per offrire a chi lo desideri uno screening ortottico e della visione binoculare.

Che cos’è uno screening ortottico e della visione binoculare e perché è utile?

L’occhio è come un orologio analogico: i suoi “ingranaggi” lavorano in sincronia al fine di offrire un’esperienza visiva perfetta e priva di difetti, imprecisioni o distorsioni. E perché questo avvenga, è fondamentale che ogni singola struttura oculare sia in salute e ben funzionante anche dal punto di vista muscolare, sensoriale e innervativo.

Che cos’è l’ortottica e cosa fa un ortottista?

L’ortottica è quella branca dell’oftalmologia che si occupa di accertare il funzionamento dell’apparato visivo sotto l’aspetto muscolare, sensoriale e innervativo. L’esperto in ortottica prende invece il nome di ortottista. L’ortottista ha il compito di individuare anche precocemente eventuali anomalie della visione binoculare come ambliopia (l’occhio pigro), lo strabismo, la visione doppia e altre anomalie.

Cosa include lo screening ortottico e della visione binoculare offerto da Neovision e Salmoiraghi & Viganò?

Lo screening della visione binoculare è una sorta di “check” della visione, ed include una serie di test come l’esame dell’acuità visiva, il test della convergenza oculare, la verifica della visione tridimensionale (stereopsi) ed altri approfondimenti: l’obiettivo è valutare il corretto funzionamento dei muscoli oculari e della visione. Insomma, con lo screening ortottico puoi verificare se i muscoli dei tuoi occhi funzionano bene e se ti garantiscono una visione tridimensionale ottimale. 

Chi può sottoporsi ad uno screening ortottico?

Lo screening ortottico è rivolto a tutti. E’ consigliato agli adulti, soprattutto coloro che non hanno l’abitudine di sottoporsi con regolarità ad una visita oculistica completa, ma anche ai più piccini. Per quanto riguarda i bambini, un semplice screening ortottico può essere un prezioso indicatore della presenza di alcuni disturbi tipici dell’età pediatrica, come per esempio l’occhio pigro (ambliopia).

A qualunque età, insomma, lo screening ortottico è un primo passo utile ed importante per prendersi cura dei propri occhi.

E dopo lo screening?

Al termine dello screening potrai completare gli accertamenti, sempre a titolo gratuito, presso una delle cliniche Neovision a Milano.

Ti aspettiamo in Salmoiraghi & Viganò
Corso Buenos Aires – Angolo via Piccinni – Milano
Martedi 16 aprile dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

Screening ortottico e della visione binoculare con Neovision e Salmoiraghi & Viganò

In Neovision crediamo fermamente nell’importanza della prevenzione e non perdiamo occasione per sottolineare che la vista è un dono davvero unico e prezioso. Ecco perché il 12 aprile prossimo saremo ospiti degli amici di Salmoiraghi & Viganò, presso il punto vendita in Corso Vercelli 7 a Milano, per offrire a chi lo desideri uno screening ortottico e della visione binoculare.

Che cos’è uno screening ortottico e della visione binoculare e perché è utile?

L’occhio è come un orologio analogico: i suoi “ingranaggi” lavorano in sincronia al fine di offrire un’esperienza visiva perfetta e priva di difetti, imprecisioni o distorsioni. E perché questo avvenga, è fondamentale che ogni singola struttura oculare sia in salute e ben funzionante anche dal punto di vista muscolare, sensoriale e innervativo.

Di cosa si occupa un ortottista?

La branca dell’oftalmologia che si occupa di accertare il funzionamento dell’apparato visivo sotto l’aspetto muscolare, sensoriale e innervativo prende il nome di ortottica. L’esperto in ortottica prende invece il nome di ortottista. L’ortottista ha il compito di individuare anche precocemente eventuali anomalie della visione binoculare come ambliopia (l’occhio pigro), lo strabismo, la visione doppia e altre anomalie.

Cosa include lo screening ortottico e della visione binoculare offerto da Neovision e Salmoiraghi & Viganò?

Lo screening della visione binoculare è una sorta di “check” della visione, ed include una serie di test come l’esame dell’acuità visiva, il test della convergenza oculare, la verifica della visione tridimensionale (stereopsi) ed altri approfondimenti: l’obiettivo è valutare il corretto funzionamento dei muscoli oculari e della visione. Insomma, con lo screening ortottico puoi verificare se i muscoli dei tuoi occhi funzionano bene e se ti garantiscono una visione tridimensionale ottimale. 

Chi può sottoporsi ad uno screening ortottico?

Lo screening ortottico è rivolto a tutti. E’ consigliato agli adulti, soprattutto coloro che non hanno l’abitudine di sottoporsi con regolarità ad una visita oculistica completa, ma anche ai più piccini. Per quanto riguarda i bambini, un semplice screening ortottico può essere un prezioso indicatore della presenza di alcuni disturbi tipici dell’età pediatrica, come per esempio l’occhio pigro (ambliopia).

A qualunque età, insomma, lo screening ortottico è un primo passo utile ed importante per prendersi cura dei propri occhi.

E dopo lo screening?

Al termine dello screening potrai completare gli accertamenti, sempre a titolo gratuito, presso una delle cliniche Neovision a Milano.

Ti aspettiamo in Salmoiraghi & Viganò
Corso Vercelli, 7 – Milano
Venerdi 12 aprile dalle ore 14.00 alle ore 18.00.

Le congiuntiviti allergiche stagionali

congiuntivite - Neovision Cliniche Oculistiche

Con l’arrivo della primavera, le occasioni per trascorrere del tempo all’aria aperta naturalmente si moltiplicano. Con la bella stagione, però, arrivano anche le congiuntiviti allergiche, sgradevoli infiammazioni della congiuntiva che potrebbero rovinare le nostre gite fuori porta. Di seguito tutte le risposte. 

Cosa sono le congiuntiviti di primavera? Quali sono i sintomi?

La congiuntivite “di primavera”, ovvero la congiuntivite allergica stagionale, è un’irritazione della congiuntiva, cioè della membrana che riveste la parte anteriore del bulbo oculare e la parte interna della palpebra. Questa irritazione, piuttosto fastidiosa, può durare qualche ora, nel caso di un attacco acuto, ma anche alcuni giorni, nel caso di una manifestazione di tipo cronico. I sintomi della congiuntivite sono: bruciore e arrossamento, iperlacrimazione, gonfiore a livello palpebrale, fotofobia. Poiché si tratta di un fenomeno allergico, non è infrequente che chi ne va soggetto sperimenti anche altri sintomi tipici delle manifestazioni allergiche come rinite, dermatite, asma o altri. Sono sintomi piuttosto comuni che mostrano una certa incidenza a livello di popolazione, e che tuttavia è bene non trascurare.

Come si trattano le congiuntiviti allergiche stagionali?

La congiuntivite allergica stagionale è un fenomeno tipico delle mezze stagioni ed è spesso connesso alla fioritura di talune piante: i pollini e le muffe sono molto spesso gli “imputati” più frequenti. Per quanto riguarda il trattamento, è fondamentale prima di tutto rivolgersi all’oculista che, dopo una visita approfondita ed un’attenta osservazione degli occhi, confermerà o meno la diagnosi. Tra i trattamenti solitamente prescritti per le congiuntiviti allergiche stagionali, troviamo gli antistaminici per uso orale ed alcuni colliri per uso topico. Se necessario, l’oculista valuterà se prescrivere anche farmaci a base cortisonica. E’ sempre sconsigliato il fai da te, non solo per la scelta del farmaco, ma anche per la gestione della posologia, pena un peggioramento generale dei sintomi.

Come difendersi dalle congiuntiviti allergiche stagionali?

Oltre all’obbligo di seguire alla lettera le eventuali indicazioni terapeutiche del proprio oculista di fiducia, vi sono alcuni piccoli escamotage che si possono attuare per cercare di difendersi dalle congiuntiviti allergiche stagionali e di vivere meglio il cambio di stagione. Eccone elencate alcune:

  • tenere sempre ben pulita la propria casa, affinchè gli allergeni non si depositino eccessivamente all’interno degli ambienti in cui viviamo;
  • chiudere le finestre dopo aver arieggiato, così da impedire un ingresso massiccio di allergeni;
  • evitare l’uso di lenti a contatto, sopra le quali si possono depositare gli allergeni;
  • indossare gli occhiali da vista o da sole anche fuori casa, così da avere una schermatura fisica nei confronti degli allergeni;
  • tenere puliti i filtri dell’auto: esistono in commercio dei filtri anti polline molto utili a chi soffre di allergie.

Leggi anche: congiuntivite, conosciamo meglio questo disturbo

e: inquinamento dell’aria e congiuntivi nei bambini

Vuoi saperne di più? Chiamaci subito!

Se vuoi saperne di più o prenotare una visita oculistica specialistica, chiamaci dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 30317600.