Articoli

Se qualità, durata e stile di vita sono in costante crescita, l’altra “faccia della medaglia” è la maggiore incidenza delle patologie dell’età matura. Tra queste la famigerata cataratta. Ma se innovazione tecnologica è la parola chiave dell’ultimo ventennio, lo sviluppo di cure, tecniche, farmaci e dispositivi medici non ha fatto eccezione, anche in campo oftalmico.

E se nel secolo scorso un grave stato di ipovisione era piuttosto comune nelle persone anziane, oggi non è più così. Quella di cataratta è divenuta un’operazione estremamente diffusa. Grazie all’intervento di cataratta, è anche possibile vedere senza occhiali a tutte le distanze. Senza dover ricorrere all’uso degli occhiali, nemmeno per leggere.

Intervento di cataratta: una soluzione versatile per diverse esigenze visive

L’intervento di cataratta ha come obiettivo primario quello di risolvere in modo definitivo l’opacizzazione del cristallino, restituendo alla persona una vista nitida.

Il cristallino, ovvero la minuscola lente che si trova all’interno del nostro occhio, va incontro ad una progressiva opacizzazione. Pertanto, va sostituito con uno nuovo che prende il nome di cristallino artificiale o lente intraoculare (IOL).


Intervento di cataratta: scopri di più - Neovision Cliniche Oculistiche

Lenti Premium: per migliorare la qualità di vista e vita

Oggi, grazie agli innumerevoli e straordinari progressi della chirurgia oftalmica e della ricerca scientifica e tecnologica ad essa applicata, le lenti intraoculari presenti sul mercato sono varie. Questo tipo di lenti sono molto versatili ed altamente performanti. Ciò significa che, accanto al raggiungimento dell’obiettivo primario (sostituire il cristallino con uno nuovo, ritrovando la trasparenza perduta), è possibile fare un salto di qualità, raggiungendo una serie di interessanti obiettivi secondari, ma non meno importanti.

Curare la cataratta e correggere insieme miopia, astigmatismo, ipermetropia o presbiopia

Nell’ambito dell’intervento di cataratta, è possibile correggere anche i difetti visivi. Miopia, ipermetropia oppure astigmatismo non saranno più un limite, così come la presbiopia.

Vedere senza occhiali a tutte le distanze

Insomma, risolvere più problemi in una sola seduta operatoria si può. Un obiettivo che si raggiunge scegliendo un cristallino artificiale adeguato alle proprie esigenze visive. Oggi, infatti, è disponibile una vastissima gamma di lenti intraoculari di ultima generazione – le lenti Premiumanche multifocali e/o toriche.

Intervento di cataratta, perché non scegliere?

Voler cogliere tutte le opportunità che possono migliorare la nostra vita è un desiderio naturale e, nel caso dell’intervento di cataratta, ormai alla portata di tutti. Si pensi che anche gli interventi nel privato sono finanziabili e accessibili.

Per conoscere i costi e ricevere maggiori informazioni il nostro staff è a tua disposizione dal lunedì al venerdì allo 02 3031 7600 o compilando il modulo di seguito.

L’intervento di cataratta nel settore pubblico

  1. le lenti intraoculari solitamente in uso sono di tipo monofocale. Questo significa che, salvo rari casi, non è possibile risolvere cataratta e difetti visivi nel corso del medesimo intervento. E che, dopo l’intervento di cataratta, si tornerà ad usare gli occhiali per leggere, oppure per guidare, e così via;
  2. i tempi d’attesa per l’intervento possono essere molto lunghi;
  3. anche il tempo trascorso tra l’intervento al primo occhio e quello al secondo, sono più lunghi. Non è infrequente attendere diversi mesi prima di essere richiamati per la seconda seduta chirurgica;
  4. le apparecchiature in uso sono molto buone ma non sempre d’avanguardia: l’incisione corneale viene spesso eseguita con l’ausilio di un bisturi e non con il laser a femtosecondi;
  5. l’intervento è sovvenzionato dal Sistema Sanitario Nazionale.

L’intervento di cataratta nel settore privato

  1. le lenti intraoculari offerte sono di vario tipo e possono essere sia monofocali che multifocali e toriche, capaci dunque di rispondere ad una più vasta gamma di esigenze visive, e di consentire al paziente di ridurre fortemente o di eliminare l’uso degli occhiali;
  2. non esistono liste d’attesa;
  3. anche i tempi d’attesa tra un occhio e l’altro sono minimi. Solitamente, si eseguono entrambi gli interventi a distanza di una settimana;
  4. le apparecchiature in uso sono di ultima generazione. Nel settore privato spiccano alcuni centri d’eccellenza dotati, tra le altre cose, del laser a femtosecondi, uno strumento sofisticato capace di sostituirsi totalmente al bisturi e di eseguire l’intervento in forma gentile, regalando tempi di recupero eccezionalmente rapidi;
  5. l’intervento non è sovvenzionato dal Sistema Sanitario Nazionale ma, in molti casi, come per esempio presso Neovision, è 100% finanziabile, oppure reso accessibile da accordi con alcuni tra i maggiori gruppi assicurativi nazionali.

Chiamaci per maggiori informazioni

Siamo a tua disposizione dal lunedi al venerdi allo 02 3031 7600.

Se desideri, ti contattiamo noi

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Quante volte vi sarà capitato di soffrire di mal di testa senza tuttavia riuscire a comprenderne la causa? Un mal di testa monolaterale, simile ad una classica emicrania. Fastidioso e persistente, anticipato ed accompagnato da una serie di sintomi oculari e non. Probabilmente ciò che avete sperimentato prende il nome di cefalea oftalmica. Un mal di testa difficile da tollerare, dal momento che l’unico desiderio che avete avuto è stato, forse, quello di coricarvi in un ambiente semibuio. Le sue cause della cefalea oftalmica possono essere differenti, ma in questa sede ci interessa approfondire l’importanza della prevenzione e della cura dei difetti visivi e di alcune patologie oculari come la cataratta, che possono esserne fattori predisponenti.

Cefalea oftalmica: cos’è

La cefalea oftalmica è un mal di testa solitamente anticipato da sintomi visivi specifici. Tanto i sintomi visivi quanto la cefalea sono di tipo monolaterale. Tra le cause di questo particolare mal di testa ve ne sono anche alcune di natura strettamente oculare, come la cataratta, i difetti visivi se non opportunamente corretti o, ancora, altre patologie oculari capaci di indurre un forte affaticamento visivo.

Tra i sintomi visivi della cefalea oftalmica citiamo:

  • presenza di macchie scure nel campo visivo;
  • presenza di flash luminosi nel campo visivo;
  • fotofobia: fastidio nei confronti della luce;
  • iperlacrimazione;
  • perdita parziale e temporanea della vista.

Questi sintomi anticipano la cefalea vera e propria, che si manifesta successivamente a carattere pulsante e con tendenza ad un peggioramento mano a mano che il tempo passa. I sintomi associati alla cefalea oftalmica sono:

  • fastidio e dolore pulsante nel camminare, fare gradini o scale;
  • nausea;
  • vertigini;
  • senso di debolezza muscolare;
  • fastidi, formicolii, parestesie monolaterali;
  • difficoltà nel linguaggio;
  • ipersensibilità nei confronti di odori oppure rumori.

Cause della cefalea oftalmica

Tra le cause più comuni della cefalea oftalmica, citiamo

  • Genetiche: sembrerebbe che vi possa essere una forma di ereditarietà nella cefalea oftalmica;
  • Ambientali: la cefalea oftalmica può esordire a seguito di un forte affaticamento, una disidratazione, un colpo di calore, esposizione al sole intenso, qualità del sonno scarsa;
  • Patologiche non oculari: in associazione ad altre patologie, quali la nevralgia del trigemino, anemia falciforme, emicrania;
  • Patologiche oculari: quando si è affetti da difetti visivi non corretti o corretti in modo sbagliato; oppure quando si è affetti da patologie oculari che innescano un affaticamento visivo, come la cataratta.

Quando a causare la cefalea oftalmica è la cataratta

La cataratta è una patologia oculare tipica dell’età avanzata. Si manifesta quando il cristallino, la piccolissima lente posta naturalmente all’interno del nostro occhio, si opacizza. La conseguenza di questa opacizzazione è un progressivo ed irreversibile affaticamento visivo che diviene mano a mano più marcato. A causa di questo senso di affaticamento costante, chi è affetto da cataratta può pertanto andare incontro ad episodi ricorrenti di cefalea oftalmica. La soluzione è solamente una, ed è data dall’intervento di cataratta. In questo senso, l’intervento di facoemulsificazione (questo è il nome “tecnico” dell’intervento di cataratta) presenta diversi vantaggi:

  • Restitusce un cristallino perfettamente trasparente e con esso una capacità visiva ottimale;
  • Mettere al riparo dalla cefalea oftalmica, così come da altri disturbi ed inconvenienti innescati dalla cataratta (cadute, incidenti);
  • Correggere contestualmente eventuali difetti visivi, anch’essi responsabili di sgradevoli episodi di cefalea oftalmica.

La correzione di difetti visivi concomitanti come astigmatismo e presbiopia, con la possibilità di tornare a vedere bene a tutte le distanze e senza occhiali, non è contemplata dal Sistema Sanitario Nazionale ed è possibile unicamente presso i centri di eccellenza come Neovision. In questo caso l’intervento di cataratta viene effettuato con lenti intraoculari Premium toriche, multifocali o EDOF.

A chi soffre di mal di testa ricorrenti, specie se di tipo monolaterale, si consiglia di sottoporsi ad una visita oculistica specialistica. Sarà l’occasione per accertare la presenza di difetti visivi oppure di patologie oculari che possono indurre, tra gli altri sintomi, anche un marcato affaticamento oculare. In particolare, presso Neovision è disponibile una visita oculistica specialistica – LUCE E COLORI – pensata proprio per accertare l’eventuale diagnosi di cataratta e valutare l’idoneità all’intervento.

Chiamaci per maggiori informazioni

Siamo a tua disposizione dal lunedi al venerdi allo 02 3031 7600.

Se desideri, ti contattiamo noi

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Intervento di cataratta: 4 vantaggi - Neovision Cliniche Oculistiche

L’intervento di cataratta è uno dei più praticati al mondo, oltre ad essere altamente sicuro e praticamente privo di rischi. Ma è pur sempre di un intervento delicato: è importante essere ben informati prima di affrontarlo. Fondamentale, in questo senso, sarà il colloquio con lo specialista che eseguirà l’intervento. E, perché no, può anche rivelarsi utile reperire e leggere qualche informazione in autonomia: scopriamo insieme 4 vantaggi dell’intervento di cataratta.

1 – Se soffri di glaucoma, l’intervento di cataratta potrà avere un effetto benefico

È scientificamente provato che l’intervento di cataratta eserciti un effetto positivo sui pazienti affetti da glaucoma. Insomma, se soffri di glaucoma non hai nulla da temere, perché l’intervento di cataratta non peggiorerà il tuo stato di salute, anzi. Oltre a recuperare una vista “in HD” per qualità della visione, percezione dei contorni delle cose e della nitidezza dei colori, l’intervento di cataratta molto spesso aiuta a stabilizzare la pressione intraoculare. Alcuni pazienti affetti da glaucoma, dopo l’intervento di cataratta hanno anche potuto sospendere la terapia ipotonizzante.

2 – Puoi tornare a vivere in modo dinamico e positivo

Oltre ai benefici prettamente visivi, l’intervento di cataratta è anche molto di più. Operarsi di cataratta significa avere la possibilità di riscoprire una seconda giovinezza, ritrovare un rinnovato dinamismo, aver nuovamente voglia di fare cose che si erano accantonate da tempo. Sport, svago, e attività alle quali fino a poco tempo prima si rinunciava a causa delle difficoltà visive e del generale senso di incertezza anche nell’incedere, ora tornano ad essere possibilità tangibili. L’intervento di cataratta, infatti, dona nuova sicurezza nei movimenti e un maggiore senso di autonomia, riducendo in modo significativo la possibilità di incidenti e infortuni dovuti alla scarsa visione.

3 – Riduzione dei mal di testa ricorrenti

Anche la cataratta può causare il mal di testa, costringendo ad assumere antidolorifici o a rinunciare ad impegni e attività quotidiane. Con l’intervento di cataratta non solo recuperi un’eccellente capacità visiva, ma risolvi anche quei ricorrenti e fastidiosi mal di testa causati proprio dalla patologia. L’intervento, insomma, ti regalerà un rinnovato senso di leggerezza ed una visione tutta nuova della vita.

4 – L’operazione di cataratta permette di correggere anche i difetti visivi

L’operazione di cataratta prevede che il cristallino opacizzato venga sostituito con una lente intraoculare nuova, perfettamente trasparente, biocompatibile e destinata a durare per sempre. Le moderne lenti intraoculari sono progettate per offrire anche un potere diottrico adeguato alle esigenze del paziente. Questo significa che chi è anche miopie o astigmatico, ad esempio, potrà utilizzare una lente intraoculare perfetta per correggere il suo difetto visivo. E non solo: i cristallini artificiali possono essere anche multifocali, quindi perfetti per chi ha più di un difetto visivo. Quest’ultimo tipo di cristallini artificiali sono disponibili solo presso cliniche di eccellenza come Neovision. Tolta la cataratta, insomma, tolti anche gli occhiali!

Chiamaci per maggiori informazioni

Siamo a tua disposizione dal lunedi al venerdi allo 02 3031 7600.

Se desideri, ti contattiamo noi

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Operazione di cataratta e difetti visivi - Neovision Cliniche Oculistiche

Mai come in questi anni, in virtù di un continuo progresso tecnologico che ha interessato in particolar modo i centri d’eccellenza in ambito oculistico di tutto il mondo, l’operazione di cataratta ha toccato livelli di perfezione ed affidabilità mai visti prima. E non solo: grazie all’intervento di cataratta e nel contesto della stessa procedura, è possibile risolvere anche uno o più difetti visivi.

I difetti visivi: compagni di una vita

I tuoi difetti visivi forse ti fanno compagnia da diversi anni, ed in più di un’occasione hai avuto la tentazione di gettare gli occhiali e di informarti in merito all’intervento per la loro correzione permanente. Ma poi il tempo è passato, miopia e astigmatismo sono peggiorati e, ora che ti affacci all’età matura, ti è anche stato diagnosticato un principio di cataratta. Questo è davvero troppo! Per fortuna, però, con l’operazione di cataratta puoi risolvere non solo l’opacizzazione del cristallino, ma anche i tuoi difetti visivi, siano essi miopia, ipermetropia, astigmatismo o presbiopia. E tutto in modo indolore con risultati permanenti.

Operazione di cataratta e correzione dei difetti visivi: di che si tratta

Come sicuramente saprai, con il termine cataratta si intende l’opacizzazione del cristallino. Durante l’operazione di cataratta, il cristallino naturale viene sostituito con un cristallino artificiale, perfettamente biocompatibile e trasparente. E non solo: il cristallino artificiale – detto anche IOL o lente intraoculare – mantiene inalterata la sua funzionalità per tutta la vita.

L’operazione di cataratta dura pochi minuti ed avviene previa somministrazione di un anestetico topico sotto forma di collirio.

Nel corso della medesima procedura, è possibile anche correggere in modo permanente i difetti visivi. La lente intraoculare collocata all’interno dell’occhio al posto del cristallino naturale può, oggi, essere dotata di potere diottrico.

Questo significa che un paziente affetto da miopia, ipermetropia, astigmatismo ed anche presbiopia, può richiedere una lente intraoculare che risponda alle sue esigenze di correzione diottrica. Le moderne lenti intraoculari disponibili nei centri di eccellenza come Neovision non sono solamente monofocali, ma anche multifocali. La soluzione ideale per chi soffre di più difetti visivi. Inclusa la presbiopia, che fa generalmente la sua comparsa dai 40 anni in poi.

Qualche parola in più sulle moderne lenti intraoculari

Le lenti intraoculari di ultimissima generazione offrono innumerevoli vantaggi lato paziente.

  • sono altamente flessibili e molto morbide, dunque facilmente inseribili tramite una piccolissima incisione che non necessita poi punti di sutura;
  • composte con materiali biocompatibili, non danno adito ad episodi di rigetto;
  • sono durevoli nel tempo: non andranno mai sostituite durante tutta la durata della vita del paziente, per diversi motivi: non perdono efficienza e trasparenza, e la cataratta e i difetti visivi una volta corretti non si ripresentano più;
  • sono altamente versatili e personalizzabili: in fase di messa a punto dell’operazione di cataratta, si stabilisce la tipologia di lente necessaria, la sua forma, il suo materiale ed il potere diottrico necessario.

Come detto, il colloquio, la visita e l’esito degli esami preoperatori saranno i punti di partenza dai quali stabilire quale lente intraoculare prediligere.

Vuoi saperne di più? Chiamaci per maggiori informazioni

Siamo a tua disposizione dal lunedi al venerdi allo 02 3031 7600.

Se desideri, ti contattiamo noi

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

cataratta a Milano - Neovision Cliniche Oculistiche

La cataratta limita fortemente la capacità visiva. Fra le conseguenze, quindi, vi sono un aumentato rischio di incidenti domestici ed automobilistici, e la graduale limitazione delle attività che ci fanno stare meglio. Anche per queste ragioni, è bene procedere il prima possibile con un intervento indolore e sicuro, capace di donare una nuova vista pulita e dai colori super nitidi. Se abiti nel capoluogo lombardo ed hai già fatto qualche ricerca, avrai notato che l’offerta in merito al trattamento della cataratta a Milano è abbastanza vasta. In queste righe cercheremo di spiegarti, in modo semplice, come funziona l’intervento di cataratta a Milano presso le cliniche Neovision, e di evidenziarne i grandi vantaggi ed i punti di forza.

Vieni a conoscere il mondo Neovision

Due parole su di noi, prima di tutto

Neovision può contare al momento su tre cliniche oculistiche a Milano, pensate per offrire un servizio di diagnostica e di terapia in ambito oculare caratterizzato dalla più alta tecnologia, in combinazione con un team di specialisti altamente preparati e dotati di grande esperienza.

In Neovision ci prendiamo cura dei nostri pazienti dedicando loro il giusto tempo ed il massimo delle attenzioni, sia dal punto di vista umano che dal punto di vista medico. I nostri pazienti non sono numeri, ma persone reali che desideriamo veder tornare a casa con una vista sana e con il sorriso, anche negli gli occhi!

Oltre a specifiche visite oculistiche pensate per diverse esigenze, in Neovision è possibile effettuare gli interventi laser per la correzione permanente dei difetti visivi, il trattamento dell’occhio secco con un protocollo di cura unico nel suo genere, le iniezioni intravitreali per maculopatie ed altre patologie della retina e, non ultimo, il trattamento della cataratta a Milano.

Intervento di cataratta a Milano: le diverse soluzioni Neovision

Orientarsi nella variegata offerta dei servizi in ambito oculistico può non essere facile. Se hai la necessità di sottoporti all’intervento di cataratta a Milano, Neovision ha la soluzione giusta per te.

I punti di forza

  • Il laser a femtosecondi, che si sostituisce di fatto a qualunque strumento di tipo meccanico, per una versione senza bisturi dell’intervento;
  • Le lenti intraoculari di ultima generazione, realizzate in materiali biocompatibili con un altissimo livello di personalizzazione: avresti mai pensato di risolvere, assieme alla cataratta, anche i difetti visivi che ti accompagnano da una vita? Oggi è possibile. Con un solo tipo di intervento, possiamo risolvere la cataratta ed eliminare gli occhiali da vista o ridurne fortemente l’utilizzo;
  • La competenza, l’esperienza e la professionalità della nostra équipe medica;
  • La possibilità di operarsi subito, evitando lunghe liste d’attesa;
  • La comodità di accedere ad un centro d’eccellenza anche senza disporre di un budget immediato, grazie alla possibilità di finanziare interamente l’intervento.

cataratta sintomi - Neovision Cliniche Oculistiche

No liste d’attesa e 100% finanziabile

In Neovision l’intervento di cataratta è finanziabile al 100% o fruibile mediante convenzioni con le più importanti assicurazioni.
Liste d’attesa? Non esistono.


Desideri maggiori informazioni?

Chiamaci allo 02 3031 7600 oppure compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

post intervento di cataratta - Neovision Cliniche Oculistiche

Finalmente anche il tuo appuntamento con l’intervento di cataratta è arrivato: presto avrai una vista nuova e si aprirà davanti a te una seconda giovinezza, fatta di forme e colori nitidi e precisi come non mai, e di voglia di riscoprire hobby e passioni accantonate nel tempo. Naturalmente l’oculista ti avrà spiegato con cura sia tutte le fasi dell’intervento, sia le attenzioni da avere nei giorni successivi. Vediamo, nello specifico, come avere cura di te nel post intervento di cataratta.

Post intervento di cataratta: le sensazioni

Dopo l’intervento di cataratta in Neovision tornerai a casa in autonomia, indossando, se necessario, i tuoi occhiali da sole. L’intervento di cataratta non è doloroso e, fatto ritorno presso la tua abitazione, non dovresti provare particolari disturbi, se non qualche sensazione blanda e del tutto normale, come per esempio:

  • lieve abbagliamento e fastidio alla luce;
  • sensazione di prurito oculare.

Tieni sempre a portata di mano il documento con le istruzioni post intervento che ti è stato consegnato in clinica, ed in caso di dubbio non esitare a contattarci.


cataratta sintomi - Neovision Cliniche Oculistiche

No liste d’attesa e 100% finanziabile

In Neovision l’intervento di cataratta è finanziabile al 100% o fruibile mediante convenzioni con le più importanti assicurazioni.
Liste d’attesa? Non esistono.


Cosa fare e cosa non fare dopo l’intervento di cataratta

Cosa fare

  1. Una volta fatto ritorno a casa, conviene tenere fino a sera l’occhiale da sole, specie se la giornata è molto soleggiata;
  2. Si consiglia di proseguire con l’uso dell’occhiale da sole anche durante tutta la settimana successiva;
  3. Già dalle primissime ore dopo l’intervento, è fondamentale seguire alla lettera la prescrizione farmacologica senza mai sospenderla, salvo indicazione del chirurgo che ha eseguito l’intervento;
  4. Durante la notte, indossare una speciale mascherina protettiva per l’occhio operato, somigliante ad una sorta di conchiglia, che sarà fornita al momento della dimissione.

Attività consentite

Dopo l’intervento di cataratta potrai già cominciare a godere dei primi benefici e già dalle primissime ore potrai riscontrare un notevole miglioramento a livello di qualità della visione. Ecco cosa potrai fare liberamente:

  1. Leggere, scrivere, guardare la tv;
  2. Fare la doccia, con le opportune attenzioni;
  3. Praticare il giardinaggio o qualunque altro hobby ti appassioni;
  4. Fare leggeri esercizi di ginnastica per mantenerti in forma.

Cose da non fare per diversi giorni e/o settimane

I consigli relativi al post intervento di cataratta non si riferiscono solamente ai primissimi giorni dopo l’operazione, ma anche alle settimane che seguono:

  • Non strofinare l’occhio operato;
  • Non assumere in modo impreciso o disordinato i farmaci prescritti;
  • Non dimenticare di assumere i farmaci prescritti;
  • Non fare sforzi (sollevare pesi, prendere in braccio i bambini);
  • Non usare macchinari o strumenti pericolosi;
  • Non dormire con il viso rivolto verso il cuscino;
  • Durante la doccia, evitare che acqua e shampoo entrino nell’occhio;
  • Evitare luoghi polverosi o fumosi;
  • Durante le prime due o tre settimane, non fare bagni in mare o in piscina (successivamente, usare maschere ed occhialini);
  • Durante le prime due o tre settimane, evitare il make up sugli occhi;
  • Evitare l’uso di prodotti gassosi, come lacca per capelli o bombolette spray;
  • Evitare gli sport di tipo pesante, come il sollevamento pesi, per almeno un mese (sport più leggeri possono essere reintrodotti dopo qualche giorno);
  • Evitare di esporsi al sole intenso senza un buon paio di occhiali da sole.

Si tratta di piccoli accorgimenti che, nel post intervento di cataratta, ti consentiranno di trarre il massimo dall’operazione a cui ti sei appena sottoposto. Nel giro di qualche giorno, potrai godere appieno della straordinaria qualità e capacità visiva che hai potuto riacquistare.

Vuoi saperne di più?

Chiamaci dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 3031 7600

Se desideri, ti contattiamo noi:

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Oramai lo sappiamo bene: un’alimentazione sana è la base per il buon funzionamento del nostro corpo. E i nostri occhi non fanno eccezione! Alzi la mano chi da bambino non si è mai sentito dire: “Mangia le carote, che fanno bene alla vista!”. Ebbene, i questo post abbiamo pensato di condividere con voi tre gustose ricette che fanno bene alla vista. E se le preparerete, aspettiamo di vederle su Instagram con l’hashtag #ricetteperlavista!

Buon appetito!

Ricette per una vista sana #1

Risotto al radicchio rosso di Treviso

Ricette per una vista sana: Risotto al radicchio rosso di Treviso
Risotto al radicchio rosso di Treviso

Ingredienti per 4 persone

✓ 300 g di riso Vialone Nano
✓ 400 g di radicchio rosso di Treviso
✓ 60 g di burro
✓ 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
✓ 1 cipolla
✓ ½ bicchiere di vino rosso
✓ 1 litro di brodo di carne
✓ 60 g di parmigiano grattugiato
✓ sale e pepe q.b.

Procedimento

Tagliare a pezzetti il radicchio; pulirlo, lavarlo e lasciare da parte i cuori tagliati a spicchi.
Imbiondire la cipolla con l’olio; aggiungere il radicchio e cuocere per 2-3 minuti.
Irrorare con il vino rosso e portarlo a evaporazione.
Aggiungere il riso, mescolare e poi aggiungere un mestolo per volta di brodo bollente.
Intanto saltare nel burro rimanente i cuoricini di radicchio e, quando sono ancora un po’ croccanti, aggiungerli al riso; portare a cottura completa.
Infine, aggiungere il parmigiano e un pizzico di pepe e girare fino ad amalgamare bene; servire bollente

Perché è una ricetta che fa bene agli occhi?

Questa è una ricetta per gli occhi in primo luogo perché il radicchio è ricco di flavonoidi e vitamine A, B e C.
Il parmigiano, ricco di proteine facilmente digeribili, è poco grasso e contiene vitamina A e alcune vitamine del gruppo B.
La cipolla contiene vitamina C e una buona quantità di flavonoidi (quercetina).
L’olio di oliva è un’ottima fonte di acidi grassi insaturi.
Il vino rosso contiene resveratrolo e flavonoidi.

Ricette per una vista sana #2

Baccalà sotto sale

Baccalà sotto sale: una ricetta che fa bene agli occhi
Baccalà sotto sale

Ingredienti per 4 persone

✓ 600 g di baccalà sotto sale
✓ 3 cipolle medie
✓ 400 g di polpa di pomodoro fresco
✓ 1 ciuffo di prezzemolo
✓ 200 cc di olio di extravergine oliva
✓ sale e pepe q.b.

Procedimento

Utilizzare baccalà sotto sale; tagliarlo a pezzi non molto grandi e metterlo a bagno per 36-48 ore, avendo cura di cambiare l’acqua più volte; quando è ben imbevuto di acqua eliminare la pelle.
Scaldare l’olio di oliva e poi soffriggere il baccalà a pezzi.
Aggiungere al baccalà le cipolle tagliate finemente e lasciarle imbiondire.
Quindi mettere il pomodoro, un po’ di pepe, prezzemolo tritato e aggiustare di sale.
Cuocere per almeno 1 ora a fuoco lento rigirando in modo che non si attacchi.
Man mano che cuoce, togliere eventuali spine; se il baccalà si sbriciola, va bene.
Ottimo da mangiare con la polenta.

Perché è una ricetta che fa bene agli occhi?

Il baccalà è merluzzo conservato sotto sale; pesce magro ricco di ω-3 e selenio; l’olio del suo fegato contiene abbondante vitamina A e D.
Il pomodoro è ricco di vitamine e oligoelementi, ma soprattutto contiene carotenoidi
ed è la più importante fonte di licopene.
La cipolla contiene vitamina C e una buona quantità di flavonoidi (quercetina).
L’olio di oliva è un’ottima fonte di acidi grassi insaturi.

Ricette per una vista sana #3

Minestra di fagioli

Ricette per una vista sana: Minestra di fagioli, la ricetta che fa bene agli occhi
Minestra di fagioli

Ingredienti per 4 persone

✓ 600 g di fagioli borlotti freschi
✓ 50 g di salame in un unico pezzo
✓ 50 g di crosta di formaggio parmigiano in un unico pezzo
✓ 2-3 foglie di sedano
✓ 2 carote
✓ 2 patate
✓ 1 cipolla
✓ 4-5 cucchiai di concentrato di pomodoro (facoltativo)
✓ 4-5 foglie di salvia
✓ 2 rametti di rosmarino
✓ 1 litro e mezzo di acqua
✓ sale e pepe q.b.

Procedimento

Fare un soffritto con la cipolla e poi aggiungere le carote, il sedano e le patate a pezzetti.
Aggiungere l’acqua, i fagioli, la salvia e il rosmarino.
Salare e pepare a piacere e far cuocere per 2 ore.
Aggiungere il salame e il parmigiano e far cuocere ancora per 5-10 minuti.
Prima di servire si può dare una parziale frullata alla minestra
con il frullatore ad immersione, in modo da renderla più densa.
Nota bene: Se i fagioli sono secchi ne bastano 300 g; vanno messi a bagno 6 ore prima in acqua fredda; eliminare quelli che restano a galla.

Perché è una ricetta che fa bene agli occhi?

I fagioli contengono proteine e fibre e sono una buona fonte di carotenoidi e flavonoidi.
La carota è un’ottima fonte di β-carotene, inoltre stimola la diuresi e la motilità intestinale.
La patata è ricca di amido e contiene potassio, vitamina C e B5.
La cipolla contiene vitamina C e una buona quantità di flavonoidi (quercetina).
Il pomodoro è ricco di vitamine e oligoelementi, ma soprattutt contiene carotenoidi ed è la più importante fonte di licopene.
Il parmigiano, ricco di proteine facilmente digeribili, è poco grasso e contiene vitamina
A e alcune vitamine del gruppo B.

Vuoi saperne di più?

Siamo a tua disposizione! Chiamaci dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 30317600 per prenotare la tua visita oculistica specialistica o per rivolgerci qualunque domanda.

Se desideri, ti contattiamo noi:

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Incidenti domestici: attenzione alla cataratta - Neovision Cliniche Oculistiche

Trascorrere molto tempo a casa può essere una forzatura insopportabile oppure piacevole e rilassante. Tuttavia, è sempre importante poter eseguire tutte le nostre attività in massima sicurezza. Gli incidenti domestici, anche gravi, possono essere causati anche dal più banale dei gesti o dalla più piccola disattenzione. Secondo l’Istituto Nazionale di Statistica, ogni anno oltre 3 milioni di persone sono vittime di infortuni a casa. Fra le cause più comuni vi sono anche i problemi visivi, soprattutto la cataratta.

Gli incidenti domestici

Gli incidenti domestici sono eventi che, per la loro portata e per la loro frequenza, hanno risvolti dal punto di vista sanitario, sociale e personale. Peraltro, si stima che il numero di infortuni a casa sia di gran lunga maggiore rispetto a quello dichiarato. Questo accade perché molti di essi non richiedono l’intervento medico oppure non vengono denunciati.

Quali caratteristiche accomunano e definiscono gli incidenti domestici

  1. Accadono in casa e spazi annessi come la cantina, il garage, il giardino;
  2. Sono, ovviamente, involontari;
  3. Hanno una ripercussione – temporanea o definitiva – sulla salute di chi ne è vittima.

Tipologie di incidenti domestici

Le tipologie di incidenti domestici più frequenti sono le seguenti:

  • Cadute: sono fra gli incidenti più frequenti e sono spesso legate a problemi visivi come la cataratta;
  • Ustioni: acqua o olio bollente, vapore, fornelli, forno, pentole, ferri da stiro;
  • Intossicazione o avvelenamento: inalazione o ingestione accidentale di candeggina, antitarme, disgorganti, prodotti per la pulizia del forno, trieline, ammoniaca o altri prodotti tossici;
  • Soffocamento (antitarme, anticalcare, disgorganti, detergenti per il wc).

Quali patologie visive possono causare incidenti domestici

Avere una vista sana è un primo passo importante per muoversi all’interno della propria abitazione in sicurezza e per ridurre anche significativamente il rischio di andare incontro a incidenti domestici. Una delle patologie più insidiose per quanto riguarda gli incidenti domestici è la cataratta, l’opacizzazione del cristallino tipica dell’età matura.

Perché la cataratta è un fattore di rischio degli incidenti domestici

La cataratta causa offuscamento visivo ed un progressivo peggioramento della vista in termini di:

  • Precisione delle immagini;
  • Visione corretta dei contorni delle cose;
  • Percezione delle distanze;
  • Percezione della nitidezza dei colori.

Come prevenire gli incidenti domestici

1 – Seguire attentamente istruzioni e foglietti illustrativi

E’ fondamentale fare un uso oculato ed attento dei propri elettrodomestici e dei prodotti per l’igiene della casa e della persona. In generale, è bene non prendere iniziative che esulino le indicazioni dei libretti d’istruzione o dei foglietti illustrativi dei prodotti dei quali si fa uso. Un altro suggerimento è quello di chiedere consiglio prima di intraprendere azioni inconsuete o semplicemente nuove.

2 – Prendersi cura di se stessi

Così come avviene normalmente in medicina, anche relativamente agli incidenti domestici un approccio orientato alla prevenzione rappresenta una scelta quanto mai saggia e lungimirante. Prendersi cura di se stessi in modo attento e costante può aiutare a prevenire molti incidenti domestici. Tra le patologie che favoriscono gli incidenti domestici, troviamo per esempio anche l’osteoporosi, oltre alle diverse malattie della vista.

Cataratta: quando intervenire

Trascurare o sottovalutare la cataratta può portare ad un aumento degli incidenti domestici, dovuti all’incertezza nell’incedere, nel fare scale o scalini, e nell’eseguire anche le più banali azioni casalinghe come preparare un caffè. Per quanto riguarda la cataratta, la prevenzione è fondamentale, ma lo è anche intervenire quanto prima non appena si riceve la diagnosi. Non si dimentichi che l’unica soluzione per la cataratta è l’intervento, che ripristina una visione ottimale in modo permanente. Con l’intervento, chi risolve la cataratta recupera anche sicurezza in se stesso, autostima ed uno stato emotivo positivo ed ottimista.


cataratta sintomi - Neovision Cliniche Oculistiche

No liste d’attesa e 100% finanziabile

In Neovision l’intervento di cataratta è finanziabile al 100% o fruibile mediante convenzioni con le più importanti assicurazioni.
Liste d’attesa? Non esistono.


Infortuni e difetti visivi: parola d’ordine, prevenzione

Anche i difetti visivi possono esporre agli incidenti domestici

Al pari della cataratta, anche i difetti visivi, specie se marcati, possono essere fattori di rischio degli incidenti domestici. Trascurare o non correggere adeguatamente una miopia forte, ma anche la combinazione tra più difetti visivi, come ipermetropia o presbiopia, solo per fare un esempio, può rivelarsi insidioso.

Anche per quanto riguarda i difetti visivi come miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia la prevenzione è la parola d’ordine. Eseguire periodicamente a visite oculistiche specialistiche, accurate ed approfondite, aiuta a fare il punto della situazione, del proprio stato di salute oculare e della propria capacità visiva, per poter correggere adeguatamente i propri difetti visivi.

Correzione laser dei difetti visivi

A proposito di correzione, inoltre, si può valutare con l’oculista l’opportunità di sottoporsi ad un intervento laser personalizzato, capace di eliminare i difetti in modo permanente. In questo modo gli incidenti domestici causati da difficoltà visive non potranno che essere un lontano ricordo. Non si dimentichi, infatti, che spesso i difetti visivi, anche se opportunamente corretti con un paio di occhiali, non smettono di darci noia, specie se siamo soggetti a scordare gli occhiali un po’ ovunque all’interno della nostra abitazione.

Vuoi saperne di più?

Chiamaci dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 3031 7600

Se desideri, ti contattiamo noi:

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Quali sono i vantaggi dell’intervento di cataratta? Dai 40 anni in poi il cristallino comincia a subire un costante processo di invecchiamento che lo porta a perdere elasticità e, successivamente, trasparenza. Senza un cristallino perfettamente efficiente, tuttavia, la luce non può essere opportunamente convogliata alla retina. In breve, la visione non è più ottimale come prima. Fortunatamente, grazie all’intervento di cataratta possiamo “fermare il tempo”, eliminare l’opacizzazione del cristallino e recuperare una vista nitida e sana. Un vantaggio non da poco. E non è l’unico.

Ecco quindi alcuni vantaggi dell’intervento di cataratta

Zero punti di sutura

Grazie all’introduzione del laser a femtosecondi nella chirurgia oftalmica, oggi è possibile sottoporsi all’intervento di cataratta senza bisturi, senza la necessita di alcun punto di sutura.

Rischi e complicazioni ridotti al minimo

L’intervento di cataratta è un intervento altamente sicuro e pressoché privo di controindicazioni. Tra i vantaggi dell’intervento di cataratta, pertanto, vi è anche quello di poterlo affrontare con la giusta serenità.

L’anestesia è topica ed in collirio (no iniezioni)

L’intervento è eseguito in anestesia topica ed è totalmente indolore. L’anestesia si somministra tramite poche gocce di collirio. Niente aghi né iniezioni, dunque, né durante la somministrazione dell’anestetico, né per tutta la durata dell’intervento. Inoltre, già pochi minuti dopo il termine dell’intervento, il paziente comincia a vedere.

Massima sicurezza

L’intervento di cataratta si esegue in regime ambulatoriale o in day surgery, in un ambiente sterile appositamente concepito ed attrezzato per lo scopo.

Breve durata

L’intervento di cataratta dura pochi minuti. Il paziente, al termine dell’intervento, può far ritorno a casa indossando un paio di occhiali da sole. Non si rende necessaria alcuna forma di ricovero.

Nessuna controindicazione

Tra i vantaggi dell’intervento di cataratta vi è anche quello che non presenta controindicazioni. Vi si possono sottoporre tutti, salvo rare eccezioni. Non a caso, si tratta di uno degli interventi più praticati al mondo.

Recupero visivo molto rapido

Le numerose innovazioni tecnologiche introdotte in chirurgia oftalmica – laser a femtosecondi e cristallini artificiali di ultima generazione – consentono al paziente di avere un recupero visivo particolarmente rapido e di apprezzare l’esito della sostituzione del cristallino già a distanza di pochi giorni dopo l’intervento.

Ritorno veloce alle proprie abitudini

Le persone con una vita lavorativa e sociale molto intensa, o con molti hobby, gli sportivi, gli amanti del cucito o della lettura, non avranno più rinunce. Già dopo qualche giorno è possibile far ritorno alla vita di sempre e alle proprie consuetudini, con una marcia in più!

Nessun limite d’età

La cataratta senile può insorgere dai 55 anni circa in poi. Sin dalla sua diagnosi è possibile operarla immediatamente, anzi: gli esperti di tutto il mondo concordano sul fatto che prima la si opera e meglio è.

Poter vedere bene senza occhiali

Infine, non possiamo non concludere l’elenco dei vantaggi dell’intervento di cataratta senza menzionare la possibilità di correggere allo stesso tempo anche uno o più difetti visivi. Anche quelli più marcati. L’esecuzione dell’intervento prevede infatti che il cristallino opacizzato sia rimosso e sostituito con una lente intraoculare (IOL). Tale lente può essere opportunamente personalizzata e consentire al paziente, quindi, di risolvere in modo permanente non solo la cataratta, ma anche miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia.

Insomma, i vantaggi dell’intervento di cataratta sono innumerevoli. Si tratta di un intervento veloce, indolore, adatto a tutti, privo di controindicazioni e capace di restituire una vista sana in pochissimi minuti.


cataratta sintomi - Neovision Cliniche Oculistiche

No liste d’attesa e 100% finanziabile

In Neovision l’intervento di cataratta è finanziabile al 100% o fruibile mediante convenzioni con le più importanti assicurazioni.
Liste d’attesa? Non esistono.

Vuoi saperne di più?

Chiamaci dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 3031 7600

Se desideri, ti contattiamo noi:

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Cataratta: Perché è meglio operarsi presto? - Neovision Cliniche Oculistiche

E’ risaputo che l’intervento di cataratta sia una delle procedure chirurgiche più eseguite e praticate al mondo. Se fino a pochi anni fa l’intervento era esclusivo appannaggio di pazienti anziani e con una capacità visiva già gravemente compromessa, oggi, per fortuna, il “punto di vista” si è capovolto: ed ecco dunque che la facoemulsificazione diventa, prima di tutto, un intervento lungimirante. Un vero e proprio investimento nella salute oculare e nel benessere psicofisico di chi vi si sottopone. Alla base di questo cambio di rotta: i grandi progressi della tecnologia, ma anche una ritrovata attenzione verso la salute oculare nella sua globalità.

Le ragioni mediche per non rimandare…

1 – Salvaguardare la salute oculare

Come tutti sanno, per cataratta si intende l’opacizzazione del cristallino che, proprio come il vetro di una vecchia finestra, perde la sua trasparenza e rende difficoltosa la visione. Non tutti sanno, però, che nel caso del cristallino, quel “vetro” non solo tende ad opacizzarsi, ma anche ad irrigidirsi ed ispessirsi. Il cristallino con cataratta tende ad esercitare una certa pressione all’interno dell’occhio. Questo aumento di pressione può, a sua volta, danneggiare irreversibilmente il nervo ottico, rendendo irrecuperabile la perdita di capacità visiva. Meglio quindi non attendere troppo, e programmare l’intervento non appena si riceve la diagnosi di cataratta.

2 – Tenere sotto controllo la pressione intraoculare

Sempre a proposito di pressione intraoculare, i pazienti affetti da glaucoma saranno felici di sapere che l’intervento di facoemulsificazione può contribuire a stabilizzarla. Secondo alcune ricerche scientifiche (fonte: Ncbi.nlm.nih.gov), infatti, alcuni pazienti affetti da pressione intraoculare particolarmente alta hanno sperimentato un abbassamento della stessa a seguito dell’intervento di cataratta.

…e le ragioni personali

L’opacizzazione del cristallino non è un fenomeno reversibile e non è curabile farmacologicamente. Decidere di rimandare un intervento non doloroso, di breve durata e praticamente privo di rischi non presenta alcun vantaggio. Il processo di opacizzazione porta ad una progressiva perdita di autonomia, direttamente proporzionale alla perdita di definizione della visione. Non a caso le persone affette da cataratta sono più a rischio di andare incontro ad incidenti domestici o stradali. Cadere o inciampare diventa sempre più probabile mano a mano che il tempo avanza e con esso la patologia. Piccoli grandi inconvenienti che spianano la strada al malumore e alla sensazione di non essere più autonomi e dinamici come un tempo. Insomma, soprassedere si ripercuote tanto sulla propria salute oculare, quanto sulla propria incolumità e sul proprio benessere psicologico.

Leggi anche: Cataratta e guida sicura, l’intervento restituisce autonomia

Vuoi saperne di più?

Chiamaci dal lunedi al venerdi dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 30317600.

Se desideri, ti contattiamo noi:

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!