Il cioccolato fa bene anche ai nostri occhi

Il cioccolato fa bene agli occhi, ebbene sì. È un potente antiossidante e ci dà tanta energia. Naturalmente, dobbiamo saper scegliere.

Il cioccolato fondente è quello giusto

Il cioccolato non è sempre da considerarsi come un alimento da tenere lontano, anzi. L’importante è saper riconoscere, e quindi scegliere, il tipo di cioccolato giusto. Naturalmente le proprietà benefiche del cioccolato si trovano nel cacao che lo compone: maggiore sarà la concentrazione di cacao nel nostro cioccolato, migliore sarà la sua qualità e quindi i benefici per la nostra salute. Il cioccolato al latte ha una quantità di cacao talmente bassa da non riuscire ad apportare alcun reale beneficio rispetto a quello che può portare il cioccolato fondente. Inoltre, il cioccolato al latte ha concentrazioni molto più alte di zuccheri e grassi, che vanno ad aggiungersi alle proprietà già piuttosto energetiche del cacao.

Un cioccolato fondente con la concentrazione di cacao superiore al 70% è la scelta migliore.

Cosa contiene il cacao? Ecco perché il cioccolato fa bene

Il cacao, presente in dosi molto alte nel cioccolato fondente, è ricco di sostanze nutritive importanti per la nostra salute. Il cioccolato fondente, pur essendo ricco di zuccheri e grassi, se mangiato con moderazione (fra i 30 e i 70 grammi al giorno) può risultare un’incredibile fonte di fibre, rame, ferro, magnesio, manganese, potassio, zinco, selenio e fosforo. Grazie a queste proprietà, il cioccolato fondente migliora il nostro umore, ci dà tanta energia e può anche far dimagrire, accelerando il nostro metabolismo.

Il cioccolato fa bene anche agli occhi. In che modo?

Ecco come il cioccolato fondente può aiutare i nostri occhi.

Protegge la retina da maculopatie come la degenerazione maculare

La degenerazione maculare è una malattia della retina causata dal suo deterioramento e può compromettere seriamente la capacità visiva di chi ne è affetto. È fra le maggiori cause di cecità negli adulti oltre i 60 anni di età. Il cacao contenuto nel cioccolato fondente contiene vitamina A, che può proteggere l’occhio dalla degenerazione maculare.

Il rame è amico del nervo ottico

Il cacao contiene una buona percentuale di rame, che previene il danneggiamento del nervo ottico. Basta una piccola dose di cioccolato fondente per fornire al nostro corpo circa la metà del rame necessario ogni giorno all’organismo.

Il cioccolato aiuta a contenere il danno da glaucoma

Il Glaucoma è anche detto “il ladro silenzioso della vista”, in quanto si tratta di una patologia molto grave, che può portare alla cecità, e quasi del tutto priva di sintomi. Il danno maggiore del glaucoma è a carico del nervo ottico. I flavonoidi contenuti nel cacao – così come in alcuni tipi di tè o vino rosso – possono contrastare il processo ossidativo che subiscono gli occhi.

Il cioccolato migliora la prestazione visiva

Il cioccolato fondente fa bene anche alla vista dei più giovani. Il cacao può migliorare il flusso sanguigno alla retina e al cervello: questo facilita la percezione dei movimenti e migliora la cacpacità di leggere in condizioni di basso contrasto.

 

…a noi, nel frattempo, è venuta fame! ;)

Fonti: WebMDAuthority NutritionWhole Health InsiderNatural Society

 

Una dieta il più possibile variegata fa bene al nostro organismo: è un fatto appurato. Sotto sotto, anche, sappiamo che spesso non mangiamo abbastanza frutta e verdura nell’arco della giornata. Addirittura alcuni di noi non lo fanno mai. Eppure, questi alimenti sono fondamentali per la nostra salute e per il benessere dei nostri occhi.

La ricerca

Secondo le più recenti raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dovremmo consumare cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, per un peso totale minimo di 400 grammi.

Un recente studio di Eurostat dichiara che l’85% dei cittadini europei non consuma un sufficiente quantitativo quotidiano di frutta e verdura.

Potrà stupire molti di noi, ma i più bravi sembrano essere i nostri amici inglesi: un terzo degli abitanti del Regno Unito, infatti, consuma cinque (o più!) porzioni quotidiane di frutta e verdura. In tutta Europa, solo un settimo degli abitanti raggiunge questo obiettivo.

In Italia, solo l’11,9% di noi consuma cinque porzioni al giorno di frutta e verdura, ma siamo comunque fra i primi in Europa a consumarne fino a quattro (65,2%), e possiamo migliorare.

Aumentare l’apporto quotidiano di questi preziosi alimenti può soltanto farci bene, e contribuisce a mantenere in salute i nostri occhi.

Frutta e verdura per gli occhi: non solo carote

Il consumo di verdure a foglia larga (come lattuga, cicoria, radicchio, spinaci, biete, verza e cavoli), carote e mirtilli, ad esempio, protegge in modo particolare la retina ed è un buon alleato contro il glaucoma. Un regolare apporto di verdure aiuta a prevenire anche il diabete mellito di tipo 2, patologia spesso correlata a seri problemi di retina, cataratta e glaucoma.

Cotta, cruda o sotto forma di estratto: mangiamo più frutta e verdura.
Per una vista, ed una vita, più sana.

Fonti: Eurostat; Plos One; Oftalmologia Sociale n. 4-2016