, , , ,

Meglio occhiali o laser? La guida definitiva

Meglio occhiali o laser? E’ un dubbio che molti hanno e spesso la scelta viene effettuata sulla base di pochi elementi strettamente personali che ci fanno propendere per una scelta piuttosto che per l’altra.

Prima di tutto, però, dobbiamo ricordare che non esistono scelte giuste o sbagliate in assoluto, ma solo scelte giuste per ogni persona. Pertanto, ognuno dovrà valutare cosa ritiene più giusto per sé.

In questo articolo proveremo ad esaminare tutti gli elementi che possono essere considerati quando ci si ritrova a pensare se siano meglio gli occhiali o il laser. In particolare, dovremo discernere gli elementi di valutazione personale da quelli prettamente medici.

meglio occhiali o laser

Meglio occhiali o laser? Gli elementi medici da considerare

Quando si pensa alla chirurgia refrattiva per la correzione dei difetti visivi, dobbiamo pensare che esistono dei parametri medici che sono imprescindibili e che è fondamentale indagare approfonditamente in modo che il chirurgo possa confermare l’idoneità del paziente all’intervento.

Non tutti gli occhi, infatti, sono eleggibili per la chirurgia laser. E se è vero che un tempo vi erano solo soluzioni che contemplavano il laser, oggi esistono delle validissime alternative che consentono anche a chi non è idoneo alla chirurgia laser di poter recuperare anche molte diottrie, ad esempio grazie all’ausilio delle lenti ICL fachiche.

Una visita approfondita con il medico oculista, quindi, è il punto di partenza per una seria valutazione delle opportunità del paziente.

Meglio occhiali o laser? Tutti i fattori da prendere in considerazione

Mancanza di conoscenza: si può curare anche l’astigmatismo?

Se è ormai noto che la miopia può essere curata in maniera definitiva, non tutti sanno ancora che possono essere trattati, con o senza laser, anche difetti refrattivi come:

  • Astigmatismo
  • Ipermetropia
  • Presbiopia

Anche combinati insieme: ad esempio miopia+astigmatismo o ipermetropia e presbiopia, ecc…

Ovviamente, se non si conoscono le opportunità sarà molto difficile accedere ad una soluzione, quindi è sempre bene informarsi e capire quali soluzioni esistono. Ogni dubbio o domanda, poi, potrà essere chiarito con il medico.

CONSIGLIO: provate a leggere un po’ di informazioni da fonti che vi sembrano attendibili e valutate bene le visite preoperatorie. L’approfondimento della visita, il numero di esami proposti, il tempo dedicato al paziente e anche il costo delle prestazioni sono importanti elementi di valutazione per definire a chi affidare il proprio benessere.

Fattori emotivi: paura del laser

Una delle motivazioni che più spesso blocca le persone nella scelta della cura definitiva ai propri difetti è la paura. Una paura dai contorni sfumati, che aleggia intorno ad un’astratta idea di laser, ma che spesso dipende più da una mancanza di conoscenza dei processi, che non da altro. Una paura che alle volte può essere solo un alibi per nascondere una mancanza di motivazione reale nei confronti dell’intervento.

Non tutti, infatti, sanno che i laser sono dotati di uno speciale strumento di sicurezza chiamato eye-tracker che segue l’occhio e ferma il lavoro del laser, ove necessario.

CONSIGLIO: La paura è un elemento irrazionale, ma molto potente, che spesso ci blocca nelle nostre azioni e ci impedisce di prendere decisioni che potrebbero avere un forte impatto sulla nostra vita. Il consiglio per chi desidera effettuare un intervento di correzione dei difetti visivi è quello di parlare con il chirurgo. Nessuno meglio di un chirurgo è in grado di spiegare le procedure e supportare il paziente verso una scelta consapevole e serena.

Fattori estetici

I fattori estetici non sono assolutamente secondari. Una volta definita la possibilità o meno di effettuare un intervento di chirurgia refrattiva, ognuno definisce un percorso anche in base a a canoni estetici che lo fanno sentire meglio:

  • Gli occhiali mi invecchiano
  • Gli occhiali mi danno personalità
  • Le lenti degli occhiali mi ingrandiscono troppo gli occhi
  • Gli occhiali mi nascondono il viso
  • Le lenti a contatto mi fanno sentire più giovane

E così via: ognuno si piace con o senza occhiali e si preferisce in un modo piuttosto che in un altro.

Quindi non c’è nulla di male nel preferire una soluzione che corrisponda meglio alla propria idea di bellezza estetica.

Fattori pratici: libertà, tempo, leggerezza

Uno dei fattori da considerare è quanto è importante per noi la praticità:

  • Ho tempo di sterilizzare le lenti a contatto mensili?
  • Mi dà noia svegliarmi la mattina e non vedere nitidamente o necessitare degli occhiali?
  • Ho voglia di mettere le lenti a contatto ogni giorno?

E via di seguito. I piccoli problemi di carattere pratico per molte persone sono un limite, un fastidio, una noia che preferirebbero evitarsi, ma non è per tutti così.

E’ importante chiedersi consapevolmente: quanto impatto avrebbe un intervento sulla mia vita quotidiana? Ne trarrei un beneficio pratico? Mi sentirei più libero di fare qualcosa?

Ad esempio, mi sentirei più libero di:

  • Praticare il mio sport preferito?
  • Andare a letto senza pensieri?
  • Muovermi per casa liberamente?
  • Non dover pensare a dove ho messo gli occhiali e a non rovinarli?

Già farsi queste domande aiuta a chiarirsi le idee e può essere un buon punto di partenza per una riflessione.

Durata nel tempo

Per quanto tempo dovrò avere a che fare col mio difetto visivo? Parliamo di miopia, astigmatismo e ipermetropia o di presbiopia? O magari di presbiopia associata ad altri difetti?

La correzione del difetto visivo è definitiva. Dura tutta la vita? Dipende: se si corregge un difetto visivo come la presbiopia, possiamo dire di si. Per gli altri difetti, invece, la durata del trattamento è definitiva fino a che non si presenterà la presbiopia, che è un fisiologico calo della vista cui facciamo fronte tutti dopo i 40 anni. Ciò significa che prima si effettua l’intervento laser per la correzione dei difetti visivi e per più tempo potremo beneficiare dei suoi effetti. Resta inteso che anche chi ha effettuato il laser può, una volta stabilizzata la presbiopia, effettuare un piccolo ritocco per continuare a vedere senza occhiali.

Fattori economici

Alle volte si è un po’ frenati nella scelta dell’intervento a causa del costo. Ebbene, non sempre, però, quanto costa non effettuare l’intervento?

Meglio occhiali o laser: quanto costa?

Un difetto visivo corretto con occhiali o lenti a contatto può costare in cinque anni tra i 600€ ai 5000€, non considerando montature per occhiali particolarmente costose o di grido. E’ chiaro che un intervento definitivamente risolutivo può essere ammortizzato in pochi anni, a seconda delle proprie abitudini e necessità e che, grazie anche alle agevolazioni nel pagamento di cui dispongono molti centri, oggi si tratta di una tecnologia medica molto più accessibile.

Non da ultimo, non va dimenticato che un intervento laser è detraibile ai fini fiscali nella misura del 19% come detrazione per spese mediche. Un vero e proprio strumento di risparmio per molti pazienti.


Vuoi saperne di più?

Chiamaci dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00 allo 02 3031 7600

Se desideri, ti contattiamo noi:

Compila il modulo sottostante e premi INVIA, ti contatteremo al più presto!

Finanziamento al 100% - Neovision Cliniche Oculistiche