Neovision e Essilor Italia insieme per la Giornata Mondiale della Vista

Neovision ed Essilor Italia insieme per Refugees Welcome Italia

La Giornata Mondiale della Vista non è solamente un’occasione per ricordare e ricordarci che la vista è un bene prezioso, ma può anche trasformarsi in una valida e concreta opportunità di aiuto e di sostegno nei confronti di chi è meno fortunato di noi. Ecco perché Neovision ha accettato con entusiasmo l’invito ad essere presente col suo staff presso la sede milanese di Essilor Country Italia, al fine di offrire ad alcuni ragazzi di Refugees Welcome Italia uno screening della vista gratuito. 

Una vision comune: preservare il prezioso dono della vista

L’interesse concreto per il benessere visivo delle persone è ciò che accomuna Neovision ed Essilor, che spesso nel corso dell’anno mettono in atto iniziative e strategie volte a sottolineare l’importanza della prevenzione per salvaguardare il dono unico e prezioso della vista.

Ed ecco che il giorno 11 ottobre 2018, in occasione della Giornata Mondiale della Vista, le strade di Neovision ed Essilor trovano terreno d’incontro in una bella iniziativa di prevenzione e solidarietà verso i giovani rifugiati accolti nel nostro paese da Refugees Welcome Italia. Refugees Welcome Italia è una onlus impegnata nella promozione del cambiamento culturale e nella creazione di modelli innovativi di accoglienza dei rifugiati, che vengono ospitati presso famiglie italiane al fine di facilitarne il più possibile la naturale inclusione sociale.

Neovision ed Essilor insieme per i rifugiati di Refugees Welcome Italia: solidarietà e tanta voglia di prevenzione

La partnership che il giorno 11 ottobre vedrà coinvolte Neovision ed Essilor ha come obiettivo quello di offrire ad alcuni rifugiati un controllo della vista e l’eventuale fornitura di occhiali qualora ve ne sia il bisogno. Per l’occasione, lo staff di Neovision sarà presente presso la sede milanese della multinazionale francese produttrice di lenti oftalmiche, e metterà a disposizione competenza e professionalità come segno di solidarietà e di sensibilità verso peculiare condizione di questi ragazzi. Sarà Essilor, invece, a fornire, qualora necessario, il giusto equipaggiamento di occhiali a chi ne avrà bisogno.

Perché l’inclusione passa anche dalla partecipazione a screening sulla salute e momenti di prevenzione

Neovision e Essilor, insomma, hanno scelto di unire professionalità e competenza sotto il segno non solo della voglia di preservare il dono della vista e di consentire la miglior visione a più persone possibile, ma anche della sensibilità umana e della solidarietà verso chi ha vissuto esperienze certamente molto forti e segnanti.